lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCulturaIl Castello Bonoris di Montichiari riapre al pubblico per il centenario della...

Il Castello Bonoris di Montichiari riapre al pubblico per il centenario della morte del conte

Dopo la consueta pausa invernale, da sabato 1° aprile il Castello Bonoris di Montichiari riapre per le visite guidate di Montichiari Musei, in un 2023 fitto di iniziative per celebrare il centenario della morte del suo ideatore, il conte Gaetano Bonoris (1861-1923).

Lo splendido maniero neogotico, realizzato tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento sul modello del Borgo e della Rocca medievali di Torino, potrà essere nuovamente ammirato al suo interno, nelle sontuose stanze che furono residenza privata del nobile fino alla sua morte. Il Castello Bonoris è proprietà comunale dal 1996.

Il castello fu commissionato dal conte Bonoris, banchiere e mecenate bresciano, che ricevette il titolo nobiliare da Re Umberto I di Savoia nel 1890 e acquistò i resti dell’antica Rocca di Montichiari, che domina il paese dalla collina di San Pancrazio. L’intento era quello di ricostruirla per farne la propria dimora e ricreare una personale idea di Medioevo tradotta in un’architettura fiabesca e imponente, capace di rendere evidente a tutti il sogno romantico e neo-feudale del nuovo “Conte di Montichiari”.

La ricostruzione del castello in stile neogotico venne affidata a due architetti torinesi, Antonio Tagliaferri e Carlo Melchiotti, che si ispirarono al Borgo e alla Rocca Medievali di Torino, costruiti nel 1884 in occasione dell’Esposizione Universale. Anche gli interni del castello furono curati con attenzione e ricchezza di dettagli, con decorazioni dipinte, mobili intagliati e affreschi realizzati da artisti e artigiani piemontesi. Tra le meraviglie del castello spicca la cassaforte segreta del conte, dove custodiva il suo tesoro.

L’area della collina che circonda il castello fu infine ripensata nel 1901 dal progetto di Giuseppe Roda, paesaggista torinese legato alla corte sabauda, che realizzò un parco all’inglese di tre ettari sul versante sud del castello e un giardino “segreto” panoramico sul lato nord 1.

Per le visite guidate si ricordano gli orari di apertura: Sabato e domenica ore 10-12 e 15-18.30 (Ultima visita guidata ore 12 e ore 18.30). In altri giorni della settimana è necessaria la prenotazione chiamando lo 030/9650455 o inviando una email a info@montichiarimusei.it.

Non perdete l’occasione di visitare questo gioiello architettonico e storico della Lombardia, che vi farà immergere in un’atmosfera magica e suggestiva.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video