lunedì, Maggio 27, 2024
HomeAttualitàIl Comune omaggia i ragazzi vincitroi del "Premio Nazionale Giovanni Grillo"
Alcuni alunni e alunne delle classi 3°A e 3° B delle medie “Valerio Catullo” sono stati omaggiati anche dall’Amministrazione comunale per aver portato prestigio alla Città di Desenzano per meriti storico-culturali.

Il Comune omaggia i ragazzi vincitroi del “Premio Nazionale Giovanni Grillo”

Il 25 gennaio 2023 un gruppo di alunni delle terze A e B delle medie Valerio Catullo era stato premiato con il Premio Nazionale Giovanni Grillo, presso il Senato della Repubblica Italiana, grazie ad un video in ricordo di tutti gli Internati Militari; oggi il riconoscimento è arrivato anche da parte del Comune di Desenzano del Garda che ha voluto omaggiare ogni singolo studente con una pergamena celebrativa, una spilla commemorativa e un libretto sulle Pietre d’Inciampo, come ringraziamento per aver portato onore e prestigio alla Città.

L’ottava edizione del “Premio Giovanni Grillo” aveva come tema “La MEMORIA contro la sopraffazione: la conoscenza genera rispetto” , e gli studenti hanno realizzato un approfondimento sulla Madonnina della Speranza o Madonnina di Fango, ovvero una piccola scultura che gli internati realizzarono all’interno del campo di concentramento di Wietzendorf. Si tratta di una storia profonda che tuttavia in pochi conoscono: modellata dai prigionieri con il fango del campo cotto al sole, l’aureola della Madonnina è fatta con il filo spinato e con le stellette dei militari. Tra i prigionieri, ce n’erano due in particolare: don Lino Zorzi, cappellano militare che nel campo ricavò un piccolo angolo di preghiera e benedì la Madonnina, e l’ufficiale Sandro Moreschini. Quando i prigionieri vennero liberati dalle truppe anglo-americane, don Lino approfittò del passaggio offertogli dal padre di Sandro, all’epoca segretario comunale a Desenzano, verso casa, e portò con sé la Madonnina. Oggi l’opera è conservata all’interno della Chiesa Maggiore di Sirmione come emblema di speranza e come monito affinchè ciò che è stato non capiti mai più.

La premiazione è avvenuta presso la Sala Consiliare del Muncipio alla presenza del Sindaco Guido Malinverno, del dirigente scolastico Carlo Viara e degli insegnanti che hanno seguito gli alunni in questo percorso.

“Era doveroso – spiega Malinverno – premiare questi ragazzi dedicando loro un momento speciale e apposito perché il traguardo che hanno raggiunto rende onore a loro e all’intera Città. Il tema trattato e la qualità del video realizzato sono fattori che andavano messi in evidenza dall’istituzione e per questo abbiamo fatto preparare anche dei riconoscimenti concreti per i ragazzi, affinchè possano conservare questo momento e proseguire su questa valida strada. Complimenti agli insegnanti e all’istituto per aver valorizzato il talento e la sensibilità di questi studenti”.

Anche Viara ha espresso tutto il suo orgoglio: “Un grande ringraziamento al Sindaco per averci invitato in questa sede così importante e agli insegnanti per aver reso possibile tutto questo. I nostri ragazzi sono stati eccezionali per impegno, collaborazione e qualità di lavoro. Non a caso sono arrivati primi su 350 opere in concorso. Questo è un punto di partenza e non di arrivo, per trasformare queste soddisfazioni in nuovi obiettivi”.

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video