venerdì, Luglio 19, 2024
HomeManifestazioniIl premio Valtenesi a «Filo da torcere»
In giuria 1500 studenti

Il premio Valtenesi a «Filo da torcere»

Sabato scorso nella stupenda cornice naturale dell’anfiteatro di Balbiana a Manerba, si è tenuta la premiazione del «Premio Valtenesi narrativa per ragazzi», iniziativa di promozione alla lettura organizzata dal sistema bibliotecario della Valtenesi, con il patrocinio della Provincia di Brescia. La diciassettesima edizione del concorso ha coinvolto 1500 studenti delle medie cui sono state proposte novità librarie di scrittori italiani. I ragazzi sono stati giudici della manifestazione, consegnando alla fine quasi 1500 schede di valutazione che hanno decretato la classifica dei libri, come autori si sono cimentati nella stesura di elaborati (350), giudicati da una apposita commissione. Erano presenti circa 300 ragazzi delle medie della Valtenesi, del basso e alto Garda, della Valsabbia, insegnanti, amministratori, bibliotecari, autori. Il primo posto se l’è aggiudicato il libro «Filo da torcere» di Margherita D’Amico: bello il rapporto di complicità tra la 13enne Zara e la sua cavalla «lo da torcere». La giovane scrittrice non ha potuto presenziare alla cerimonia per impegni. Il premio è stato ritirato da una rappresentante della Mondadori. Il secondo posto al libro «Il fantasma» (Fabbri editori) di Andrea Cotti: gradimento legato soprattutto al ritmo incalzante dell’avventura narrata, che vede protagonisti tre ragazzi 13enni all’inseguimento di un fantasma tra i cunicoli di una fogna. Al terzo posto il libro «Monluè» di Carla Maria Russo: esperienza di un gruppo di ragazzini nella cascina Monluè, icino a Milano. Nove ragazzi sono stati premiati per i migliori elaborati sui libri letti: Damiano D’Aietti, Cristina Mario, Serena Orioli, Federico Marchiori, Nicola Galvani, Anna Laura Saladini,Alice Baccolo, Giada Goffi e Federica Sigala. Un riconoscimento speciale è stato conferito alla classe prima G della media «28 Maggio 1974» di San Felice, che si è distinta per la qualità della partecipazione.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video