martedì, Aprile 23, 2024
HomeAttualitàIl turismo del Garda Bresciano si prepara all’Esposizione Universale

Il turismo del Garda Bresciano si prepara all’Esposizione Universale

Nella giornata di venerdì 2 agosto 2013, presso la Camera di Commercio di Brescia, il Presidente della CCIAA Francesco Bettoni e il Vicepresidente del Consorzio Turistico Lago di Garda – Lombardia Franco Cerini hanno siglato il Protocollo d’Intesa Brescia-Expo 2015.

“La professionalità che distingue le organizzazioni, gli albergatori e gli imprenditori in genere dell’aerea gardesana è talmente alta che già siamo pronti ad affrontare la sfida dell’Expo 2015 nel migliore dei modi, in sinergia con tutte le istituzioni bresciane”. Sono queste le parole con cui Franco Cerini, Vicepresidente del Consorzio di promozione turistica Lago di Garda – Lombardia, ha commentato la firma apposta ieri – presso la Camera di Commercio di Brescia – al protocollo d’intesa che è stato predisposto per coordinare la presenza bresciana nella prossima Esposizione Universale. Nell’occasione il Presidente della Camera di Commercio Francesco Bettoni, ricordando come l’attrattività turistica rappresenti il 18% del PIL provinciale, ha annunciato che l’esperienza bresciana all’Expo non potrà che essere avviata partendo dalla nostra area turistica per antonomasia: la sponda lombarda del Benaco. L’appuntamento è fissato per la fine di settembre, quando le delegazioni diplomatiche di 42 nazioni, guidate da ambasciatori e consoli, visiteranno per due giorni il territorio della riviera. Questa sarà la prima uscita ufficiale dell’accordo Brescia-Expo 2015, siglato dalle principali istituzioni locali, che prevede l’attuazione d’iniziative che consentano la promozione del sistema economico, sociale e culturale della provincia verso una platea che è stimata in circa 20 milioni di visitatori. Secondo Piero Costa – coordinatore dell’Associazione Temporanea di Scopo che sarà il braccio operativo del progetto – l’Expo 2015 costituirà l’occasione per far conoscere la qualità dell’ospitalità degli operatori gardesani, anche sui nuovi mercati mondiali. A questo proposito il presidente del Consorzio Lago di Garda – Lombardia, Franceschino Risatti, ha tenuto a sottolineare che gli addetti ai lavori del settore turistico benacense hanno già studiato soluzioni concrete in materia di trasporti, pacchetti soggiorno, proposte di tour culturali ed enogastronomici. “I visitatori dell’Expo 2015, soprattutto gli stranieri, non vorranno certamente limitarsi alla semplice frequentazione degli stand espositivi – ha spiegato il Presidente Risatti – e il Garda saprà <<riempire di emozioni>> la permanenza di moltissimi ospiti italiani e stranieri”.

vicepresidente Cerini

Il piano d’azione degli operatori turistici del più grande lago italiano intende promuovere l’incontro tra la domanda e l’offerta turistica del territorio prima, durante e dopo l’attesissimo evento, per valorizzare la qualità del prodotto Garda con offerte ad hoc nei settori accoglienza e ricettività, leisure, cultura ed enogastronomia. Tutto ciò sarà possibile mettendo in campo la grande esperienza del Consorzio Lago di Garda – Lombardia nel marketing territoriale. L’ingrediente fondamentale per il successo dell’iniziativa sarà l’aggregazione delle diverse componenti della filiera turistica, accompagnata da nuove politiche di attrazione e di promozione dell’incoming, progettate di concerto con i principali tour operator europei.

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video