giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàLa regata verrà ripetuta nei prossimi mesi
Pubblico delle grandi occasioni per la sfida tra i Dragon boat

La regata verrà ripetuta nei prossimi mesi

Operazione riuscita. La singolare sfida tra i Dragon boat, imbarcazioni lunghe quasi 13 metri con equipaggi di 22 persone, ha richiamato domenica pomeriggio, sul lungolago del centro lacustre, il pubblico delle grandi occasioni. L’appuntamento, organizzato da Diego Pippa in collaborazione con la federazione regionale canottieri e il patrocinio del Comune, ha risvegliato l’animo pugnandi di vecchi e nuovi atleti della locale Canottieri. A bordo della Bardodragon i ragazzi del paese aiutati dal timoniere veneziano Andrea Bedin, vice campione mondiale di categoria, hanno tenuto testa alla Venice Drago, vicecampione italiana. Più staccata la Bardo Doc, equipaggio misto allestito all’ultima ora con molti alla prima esperienza di regata. Una simpatica armata Brancaleone, dove l’anarchia l’ha fatta da padrone; così tanto d’arrivare all’insubordinazione nei confronti del tamburino Simone Pezzoli, nell’ingrato ruolo di dettare i tempi di gara. Decisamente meglio è andata a Enrica Sala che ha saputo condurre la Bardodragon, composta anche da Michela Berti, Lara De Beni, Alessandra Galiotto, Carlotta Pasotti e Barbara Zanetti, alla finalissima dopo aver vinto lo spareggio con il Bardo Doc. Il tamburino ha comunque rischiato di finire in acqua per il maldestro tentativo di Diego Pippa di festeggiare la vittoria di manche. Al termine della sfida, svolta nel Garda nel tratto tra il porto e il lido Mirabello, spazio alla festa a base di minestrone, 50 i litri consumati, pane e salame. Non è mancata l’opportunità per molti di salire a bordo dei Dragon boat, scafi con la testa e la coda a forma di dragone. Soddisfatto dell’evento l’assessore al turismo Gabriele Zorzi, presente alla manifestazione insieme al sindaco Pietro Meschi e molti altri rappresentanti dell’amministrazione comunale. «Si tratta di un appuntamento sicuramente da ripetere, magari in un mese più caldo. Necessario, perché il tutto prenda piede, aumentare il numero di imbarcazioni in gara. Le possibilità a quanto pare non mancano».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video