lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiNo alla produzione di combustibile da rifiuti!
Una vera e propria folla, tanto da rendere impossibile l’ingresso nella stessa sala consiliare, è affluita l’altra sera in palazzo barbieri, sede del Comune di Padenghe

No alla produzione di combustibile da rifiuti!

Una vera e propria folla, tanto da rendere impossibile l’ingresso nella stessa sala consiliare, è affluita l’altra sera in palazzo barbieri, sede del Comune di Padenghe. Un’affluenza insolita e sicuramente ben difficilmente ripetibile ma dettata esclusivamente da un tema rovente e preoccupante che attanaglia, forse ingiustamente, il territorio di Padenghe e soprattutto al sua popolazione: la ventilata ipotesi di una possibile individuazione di un’area da adibire alla produzione di combustibile da rifiuti da parte del Consorzio Garda Uno. Una notizia questa circolante in paese all’indomani dell’Assemblea Generale dello stesso Garda Uno che aveva immediatamente creato scompiglio un po’ ovunque in paese tanto che lo stesso sindaco, Giancarlo Allegri, aveva predisposto e diffuso in paese una lettera aperta ai suoi concittadini nella quale a grandi lettere veniva affermato un fermo e deciso no a tale prospettiva. Posizione questa assunta a maggior ragione anche nel corso della seduta del consiglio comunale, massimo organo di governo di un paese, rispondendo ad alcune interpellanze/interrogazioni presentate sia dai banchi della minoranza che anche da quelli della maggioranza. “In nessuna parte del Piano regolatore attualmente in fase di stesura è inserita un area da dedicare a tali attività – ha in sintesi affermato il sindaco Allegri – e quindi non si capisce come mai si sia potuto fare certe affermazioni risultate prive di ogni fondamenta. Nel nostro territorio simili impianti non verranno mai realizzati!” A queste affermazioni ferme e decise il pubblico presente, che ha sempre tenuto un comportamento esemplare e civile senza mai nessun mugugno od intervento disturbatore, ha presentato un certo rilassamento abbandonando in parte l’aula a dibattito terminato al termine del quale poi è stato stilato un documento ufficiale in risposta ed al completamento delle interpellanze stesse che recita “con voti unanimi (il Consiglio) dichiara la assoluta contrarietà a qualsiasi tipo di impianto per la gestione dei rifiuti nel territorio comunale, che l’Amministrazione Comunale di Padenghe non autorizzerà in alcun modo impianti per il trattamento dei rifiuti; di diffidare L’Azienda Speciale Consorzio Garda Uno a progettare impianti di trattamento rifiuti nel territorio comunale”. In precedenza il sindaco aveva provveduto a dar lettura della lettera che Guido Maruelli, presidente del Garda Uno, aveva inviato e nella quale fra l’altro si legge che “di certo questa Azienda non ha mai operato sui territori dei Comuni senza la loro autorizzazione. Pertanto, per la natura stesa dell’Azienda, per la sua storia pregressa, e per le leggi in materia, non esiste la possibilità, né la volontà, che possano essere messe in campo – scrive Maruelli – iniziative inerenti qualsiasi impianto di lavorazione dei rifiuti senza che ciò possa avvenire senza l’autorizzazione da parte dell’Amministrazione del Comune di Padenghe”. Sono stati poi approvati, in maniera assai veloce, se ne erra gia discusso in precedenti convocazioni, gli altri argomenti all’ordine del giorno, come il Piano di Recupero di via Galilei e quello riguardante il recupero della ex colonia elioterapica OM.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video