giovedì, Maggio 23, 2024
HomeAttualitàNuova convenzione intercomunale. Entrano in azione le guardie ecozoofile di Anpana
Si allarga sul territorio il progetto di “sicurezza partecipata” dell’amministrazione lonatese

Nuova convenzione intercomunale. Entrano in azione le guardie ecozoofile di Anpana

È stata siglata presso la sede del municipio di Lonato la convenzione intercomunale tra le amministrazioni civiche di Lonato, Bedizzole e Calcinato con le guardie ecozoofile volontarie di Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura ambiente), al fine di salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini tramite un’azione di vigilanza tesa a valorizzare e difendere i luoghi pubblici, soprattutto parchi ed aree di pregio naturalistico, da abbandono abusivo di rifiuti e monitorare sulla corretta gestione dei cani negli spazi pubblici. Più volte la settimana, le guardie ecologiche volontarie effettueranno sopralluoghi nelle zone maggiormente interessate da tali fenomeni, sanzionando eventuali trasgressori.

Il servizio di vigilanza degli operatori di Anpana inizierà già il prossimo fine settimana (25/26 giugno) e l’impegno totale previsto è di circa 800 ore per l’intera stagione.

«Questo intervento – spiega il sindaco Roberto Tardani – rientra nel più ampio progetto di “sicurezza partecipata”, obiettivo che sta particolarmente a cuore all’amministrazione comunale di Lonato e che si sta realizzando, già dallo scorso anno, anche attraverso una serie di altri progetti e attività congiunte con le vicine amministrazioni di Bedizzole e Calcinato».

La convenzione intercomunale con Anpana è stata siglata ieri dai sindaci Roberto Tardani (Lonato), Giovanni Cottini (Bedizzole) e Marika Legati (Calcinato), alla presenza degli assessori alla Sicurezza Roberto Vanaria (Lonato) e Stefano Vergano (Calcinato).

Sono in corso in queste settimane anche alcuni incontri nelle frazioni per sensibilizzare e coinvolgere i cittadini sui temi della “sicurezza partecipata” a Lonato del Garda: nuovi sistemi di videosorveglianza, piano di emergenza comunale e problematiche del territorio, approfondite con gli agenti della Polizia locale e i volontari della Protezione civile di Lonato. Dopo le prime due serate a Centenaro ed Esenta, i prossimi appuntamenti saranno: il 6 luglio all’Oratorio di Maguzzano, anche per la frazione Barcuzzi; il 7 luglio per le frazioni di Sedena e Bettola presso le ex scuole, il 13 luglio all’oratorio di Campagna; il 14 luglio al Centro sportivo di Lonato Due e il 20 luglio in località Pozze presso la sede degli Alpini. Inizio ore 20.30.

Sindaci Tardani_Legati_Cottini (1)

La “sicurezza partecipata” si sta realizzando sul territorio di Lonato attraverso una serie di altri interventi, già avviati e coordinati dall’Assessorato alla Sicurezza guidato da Roberto Vanaria, di seguito riassunti:

  • “Patto per la sicurezza” tra i Comuni e la Polizia locale di Lonato, Bedizzole e Calcinato: da inizio marzo 2016, vengono condotti pattugliamenti congiunti nei tre territori (quasi 130 kmq e circa 40mila abitanti) e servizi intercomunali mirati al controllo della circolazione stradale, mediante l’impiego di sistemi di lettura targa. Fino a oggi, sono stati una quindicina i servizi messi in atto, e sono stati sottoposti a controllo oltre 1500 veicoli in circolazione. Sempre a livello intercomunale, sono circa dieci i servizi di osservazione in borghese realizzati dagli agenti, al fine di contrastare l’abbandono di rifiuti sul territorio e sono numerosi i soggetti intercettati e sanzionati.
  • Ampliamento della videosorveglianza: è in corso l’installazione di una serie di portali sulle dorsali dei tre Comuni parte della convenzione intercomunale per i servizi congiunti di Polizia locale, ossia Lonato, Bedizzole e Calcinato. Grazie al contributo economico ricevuto dalla Regione Lombardia (che partecipa al progetto per 80mila euro, su un valore complessivo di 275mila euro), a breve saranno installate nei principali punti d’accesso al territorio 20 nuove videocamere, più tre telecamere mobili, che al passaggio di auto sospette segnaleranno l’anomalia in tempo reale, tramite i portali, direttamente ai comandi della Polizia locale e dei Carabinieri in modo che la prima pattuglia in zona possa intervenire. Sarà valutata anche l’ipotesi di mettere in collegamento, tramite un’unica rete, i portali di videosorveglianza dei tre Comuni.
  • Potenziamento della vigilanza notturna: al fine di rafforzare la sorveglianza notturna di capoluogo e frazioni, il Comune di Lonato del Garda sta provvedendo all’affidamento di un servizio di monitoraggio serale/notturno a un istituto di vigilanza privato. Tale servizio prevede la ronda costante, dalle 20 alle 6, di una pattuglia di guardie giurate, con il compito di sorvegliare il centro e zone periferiche dedicando particolare attenzione alle aree cittadine maggiormente colpite dai furti.
  • Sicurezza domestica: nei mesi scorsi, l’Assessorato alla Sicurezza ha effettuato un importante corso per la sicurezza domenica, rivolto a tutti i cittadini, con l’obiettivo di fornire alcuni input di rilievo in ordine alla tutela all’interno delle mura domestiche, in particolare rispetto a furti e aggressioni.
  • Municipium, sicurezza a portata di app: il Comune di Lonato ha adottato a inizio 2016 la nuova applicazione per smartphone e tablet “Municipium”, grazie alla quale i cittadini, registrandosi e scaricando la app, possono inoltrare segnalazioni in tempo reale e tenersi in costante contatto con gli uffici comunali.
  • Protezione civile: il gruppo comunale continua il proprio lavoro sul territorio ed è “cresciuto” grazie all’avvio di una squadra cinofila specializzata in “Mantrailing”, ovvero ricerca di persone scomparse. È iniziata una campagna di sensibilizzazione pubblica per la ricerca di nuovi volontari e il 14 maggio si è tenuta a Lonato l’esercitazione di Protezione civile che ha coinvolto la Provincia di Brescia, i Vigili del fuoco, Lonato Emergenza e i plessi scolastici del territorio, scuole elementari, medie e Itis.
  • Riordino delle aree di sosta dei veicoli: sono in corso le procedure di analisi e progettazione finalizzate al riordino delle aree di sosta dei veicoli in centro storico, con l’obiettivo di rendere tutte le aree maggiormente fruibili da cittadini, clienti di attività ed esercizi commerciali, ospiti della città, ecc. Si stanno valutando alcune soluzioni innovative di controllo della sosta, con un lavoro congiunto tra Assessorato alla Viabilità, Assessorato alla Sicurezza e Polizia locale.
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video