sabato, Marzo 2, 2024
HomeVariousLa nuova Emy Boutique di Marina e Fabrizio

La nuova Emy Boutique di Marina e Fabrizio

Riapre  “Emy Boutique”, avviata negli anni ‘60 dall’estro dell’amata Emilia Croveglia, purtroppo mancata il mese scorso. Dopo essere stato chiuso per qualche anno, il negozio rivive grazie al figlio Fabrizio e alla sua elegantissima moglie Marina, in ricordo di Emy. “Abbiamo deciso di far rivivere in chiave moderna il negozio della mamma, rispettando il suo gusto raffinato e il grande amore per i pellami di lusso, che da sempre contraddistingue la nostra famiglia”, spiega Fabrizio.

Aprire un’attività in questo momento difficile può sembrare molto azzardato, chiedo pertanto loro, quale sia il segreto per avere successo nell’ambito di un’attività commerciale: entrambi concordano nella necessità di “puntare sulla qualità dei prodotti e di non avere fretta, bisogna attendere che passino minimo tre anni, perché solo dopo un po’ di tempo si capisce se è giusto quello che stai facendo all’interno del tuo negozio”.

Loro, per la nuova “Emy Boutique” hanno pertanto puntato sulle massime eccellenze Italiane, quali Santoni, Barba, il pellame pregiatissimo di Hettabrez, Capobianco e Jacob Coen.

Ma come è possibile, chiedo a Marina, per una donna madre di due figlie piccole conciliare lavoro e famiglia?

“Certo, è molto difficile ma alla fine vince la passione per ciò che ti piace fare, io penso che le donne che fanno il lavoro che amano poi trasmettano questa positività anche in casa ai propri figli, e inevitabilmente tutta la famiglia ne trae beneficio”.

Molte donne pensano che lavorare accanto al proprio compagno, alla lunga possa rivelarsi dannoso per il rapporto di coppia. Le chiedo cosa ne pensa a riguardo. Lei non concorda, anzi afferma che, tra di loro c’è sempre stato molto feeling sul lavoro, e – rimarca Marina – “è stata proprio la diversità caratteriale che ci ha permesso di raggiungere nel corso degli anni dei buoni risultati”.

Chi è la donna “Emy Boutique”? “È la donna che ama l’artigianalità, in grado di abbinare una giacca classica con un jeans, una donna che desidera essere comoda mantenendo però allo stesso tempo la propria eleganza, la definirei dandy”.

Esiste un “mai”? “Mai arrendersi davanti a niente, mai diventare pessimisti e mai cadere nella volgarità”.

E un “sempre”? “La famiglia e l’eleganza”.

Da grandi esperti di stile e di eleganza come Marina e Fabrizio, non posso congedarmi senza chieder almeno un consiglio su cosa indossare in occasioni differenti.

Per una serata speciale, puntano su “uno stile molto sobrio, elegante e non troppo appariscente, un minimal pulito, sensuale senza però eccedere”. In caso di cerimonie particolari, invece, “è meglio puntare sui blu o sui grigi e beige abbinati con accessori di classe”.

Per tutti i giorni invece, propongono un mocassino o una ballerina, pantalone capri e un bel gioiello. Per un primo appuntamento importante, infine, “è d’obbligo uno stile molto semplice, essere se stessi e a proprio agio, con un jeans e una camicia, puntando sui piccoli dettagli tipo un orecchino particolare o una borsetta giusta”.  E concludono Marina e Fabrizio: “Mai dimenticare di essere se stessi, poi le cose arrivano da sole!”.

 

Evelyn Ballardini

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video