lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàNuovo centro sportivo e un porto più grande
Piano triennale delle opere pubbliche. Un milione di euro solo per abbellire il lungolago

Nuovo centro sportivo e un porto più grande

Quali sono i progetti dell’amministrazione comunale di qui al compimento del suo quinquennio? Li si legge nel piano triennale delle opere pubbliche da poco portato all’attenzione del Consiglio comunale: il porto, il lungolago e il centro sportivo sono i più importanti. Per il 2004 il sindaco Davide Bendinelli e i suoi collaboratori hanno previsto di spendere un milione di euro per l’allargamento del porto, un altro per l’arredo del lungolago dal torrente Gusa a largo Pisanello, ottocentomila per ampliare il serbatoio dell’acquedotto in località Molinet. «Per l’ampliamento del porto – ci informa il sindaco – pubblicheremo il bando di gara a breve. Lo allargheremo sfruttando il pennello che la Regione sta realizzando al pontile di San Carlo. In questa maniera andremo a disporre di un numero maggiore di posti barca nella zona del porto nuovo, verso il Lido. Anche in questo caso, come già per il porto vecchio, stipuleremo una convenzione con la Regione. L’arredo urbano – continua Bendinelli – lo riteniamo un intervento qualificante per l’immagine del nostro paese, perché il lungolago è il nostro biglietto da visita. L’acquedotto è da ripensare completamente, perché è sottodimensionato per le esigenze attuali di Garda». La cifra maggiore, quella che porta altissima la previsione di spesa dell’anno in corso, è destinata alle piscine del nuovo centro sportivo ipotizzato in località Risare: dieci milioni e mezzo di euro, che però, nelle intenzioni di Bendinelli, dovrebbero arrivare da capitali privati. Agli impianti sportivi viene destinato un altro mezzo milione di euro: 240.000 saranno spesi per la copertura, l’illuminazione e il riscaldamento dei campi da tennis, 230.000 per la realizzazione del campo da calcetto. Nel 2005 il terzo stralcio dell’arredo urbano, quello della porzione di lungolago che va dal municipio al Lido, dovrebbe portarsi via dalle casse municipali circa 850.000 euro, mentre un milione viene destinato al nuovo impianto di potabilizzazione dell’acqua nel serbatoio comunale del Mulinet. Per il quarto stralcio del piano urbano del traffico sono stati previsti 300.000 euro. Altri 200.000 sono ipotizzati per i parcheggi al centro sportivo. L’attuazione del piano del traffico dovrebbe continuare anche nel 2006: la previsione di spesa di quest’ulteriore intervento è di 200.000 euro. Il collegamento dei due serbatoi dell’acquedotto comunale del Molinet e della Val dei Molini dovrebbe richiedere lo stanziamento di 450.000 euro. Un milione e 200.000 euro sono invece l’ipotesi di costo della manutenzione straordinaria dell’ex sede dell’azienda di promozione turistica: si intende ricavarci degli spazi funzionali all’adiacente palazzo dei congressi. «Un punto interrogativo che ci è rimasto – aggiunge Bendinelli – è quello delle isole ecologiche. Avremmo intenzione di realizzarle, ma non riusciamo a reperire gli spazi. Garda è stata ampiamente urbanizzata e terra disponibile in vicinanza alle aree abitate non ce n’è molta».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video