domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàOspedale in mezzo al guado
Il dibattito ruota ancora intorno alla richiesta di cessione, per costruire col ricavato un centro polifunzionale. Il Comune insiste: «Deve prevalere la destinazione pubblica»

Ospedale in mezzo al guado

Il Consiglio comunale di Salò va avanti a colpi di mozione, mentre i servizi sanitari si riducono sempre di più. Il sindaco Giampiero Cipani annuncia infatti che l’Asl «ha deciso di trasferire la veterinaria a Lonato, considerata zona maggiormente vocata, per la presenza di numerosi allevamenti, e medicina del lavoro a Vobarno. Si trattava di servizi da sempre ospitati nell’edificio di Sant’Jago».«Non bastasse – prosegue il sindaco – il direttore Carmelo Scarcella e il manager dell’azienda ospedaliera di Desenzano Mauro Borelli, ci hanno invitato a costruire una nuova struttura polifunzionale integrata, da 6mila metri quadrati (18 mila mc.), dotata di parcheggi ed accessi esterni, per concentrarvi guardia medica, assistenza domiciliare, consultorio, ambulatorio per le vaccinazioni (da tempo nell’ex macello alle Rive, ndr), oltre a radiologia, fisioterapia, i locali dell’Avis, la comunità protetta, gli ambulatori, sei posti per la dialisi, mensa, guardaroba e officina, ora situati all’interno dell’ospedale. Ci dicono: mutate la destinazione d’uso dell’ospedale, che è in fase di avanzata dismissione, autorizzando la trasformazione in residence; poi lo vendiamo e, con i soldi ricavati, costruiremo il centro polifunzionale. A noi sembra una proposta provocatoria, perchè non vengono creati nuovi servizi, ma trasferiti quelli già esistenti. Ricordiamo che l’Asl utilizza due palazzi di pregio di nostra proprietà: l’ex Tosi-Gentili, e l’ex orfanotrofio femminile di viale Landi, danneggiato dal terremoto del 24 novembre, che sarà riparato dal prossimo mese di gennaio. La spesa, di un milione e 450 mila euro, verrà coperta per un milione e 110 mila da contributo regionale, e per il resto dal Comune. Disposti anche a dare l’ultimo piano dell’ex liceo Fermi, in via Fantoni. Possibile che tutti questi edifici non bastino?». «Lo scippo continua – interviene Gianluigi Pezzali, sulle posizioni di Alessandra Mussolini -. Dopo avere svuotato nel corso degli anni l’ospedale (non è rimasto più nessun reparto), ho l’impressione che Salò stia perdendo gradualmente anche gli uffici dell’Asl».Ma è sul futuro dell’ospedale, quasi del tutto vuoto, che si sono concentrate le attenzioni dei consiglieri. Tutti d’accordo sul fatto che non debba essere lasciato così com’è, ma riadattato a polo riabilitativo. Però maggioranza (Casa delle Libertà) e minoranza (centrosinistra) hanno bisticciato, non riuscendo a raggiungere un’intesa. Così, con Pezzali critico nei confronti di entrambi gli schieramenti e il presidente dell’assemblea, Francesco Bersatti, astenutosi in quanto medico, i due gruppi hanno votato (ciascuno) la propria mozione. È la prima volta che sull’argomento non passa una linea unitaria.La maggioranza ribadisce la contrarietà alla ristrutturazione di Gavardo e la necessità di costruire un nuovo ospedale per acuti, nella frazione di Villa (ma la fonte Tavina sta già acquistando i terreni per trasferirvi lo stabilimento), a Roè Volciano o a Limone di Gavardo. E per Salò? «Il sindaco e l’amministrazione comunale si impegnano a percorrere l’ipotesi di una Fondazione o altro soggetto che proceda, in via principale, al recupero dell’attuale storico presidio e, in via subordinata, alla realizzazione del prospettato polo riabilitativo a Barbarano, con poliambulatori, centro prelievi e altri servizi». Se prevarrà quest’ultima ipotesi «sarà però mantenuta la destinazione a funzioni pubbliche su tutto l’edificio, o su una parte significativa». E se l’azienda ospedaliera di Desenzano procedesse ugualmente alla vendita dell’immobile di Salò? «Chiederemo che il ricavato venga reinvestito integralmente sul nostro territorio, per migliorare e potenziare i servizi sanitari». L’impressione è che, dopo il catenaccio degli ultimi anni, si stia aprendo la porta per trasformare l’edificio in un residence, in splendida posizione a lago.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video