Home Manifestazioni Palio delle botti, vince Puegnago

Palio delle botti, vince Puegnago

Sono stati il tifo e l’entusiasmo a caratterizzare il Ferragosto di Soiano, trascorso all’insegna del quattordicesimo Palio delle botti ma anche dello sport, della musica e della gastronomia. E la perfetta organizzazione del gruppo podistico Felter, guidato dall’infaticabile Costantino, ha pesato non poco sul successo. La maxi manifestazione ha preso inizio sabato con la semifinale del «Mini palio», in cui gareggiavano i bambini in rappresentanza dei sette comuni della Valtenesi. È seguita poi la gara per la determinazione della pole position per i «Bottai maggiori», sul percorso di due chilometri con partenza da via Castellana. Ad aggiudicarsi la prova di spinta della botte (del peso di 45 chili) è stata la squadra di Puegnago, davanti a Polpenazze, Moniga, Soiano, San Felice, Padenghe e Manerba. Poi Ferragosto, la giornata clou. Alle 9 è scattata la prima edizione di «Soiano in corsa», una podistica competitiva e non organizzata dall’atletica Vighenzi di Padenghe e dal gruppo sportivo Felter, con il patrocinio del Comune ospitante. Una festa di colori e tanta voglia di correre. La gara, cui hanno partecipato migliaia di atleti, si è articolata in tre percorsi di uno, tre e nove chilometri. In serata, infine, tra due ali di folla che applaudiva, è partita la tanto attesa finale delle botti preceduta da quella del «Mini palio» che ha visto il successo di Padenghe davanti a Puegnago e Moniga. Ma passiamo agli adulti; ai «Bottai maggiori». Una gara entusiasmante e piena di colpi di scena la loro, con sorpassi mozzafiato, e alla fine il successo è andato a Puegnago, seguito da Polpenazze, San Felice (partito in quinta posizione e capace di rimontarne due), Moniga, Padenghe, Soiano e Manerba. Al termine del meeting, ogni partecipante è stato premiato con una coppa, e i «Bottai maggiori» hanno ricevuto anche regali gastronomici. Speaker d’eccezione l’avvocato Raimondo Dal Dosso, i riconoscimenti sono stati consegnati dal presidente del Life club Garda Valtenesi Athos Ragazzini e dal sindaco Roberto Rossato.

Nessun Tag Trovato

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version