sabato, Maggio 25, 2024
HomeAttualitàRacconta MAG: Sant'Alessandro, la conclusione

Racconta MAG: Sant’Alessandro, la conclusione

Sabato 7 giugno nella nuova sede dell’Azienda pubblica di servizi alla persona «Casa Mia» in via Brione si terrà la giornata conclusiva del progetto «Racconta MAG. Sant’Alessandro»: bambini e ragazzi saranno impegnati per tutto il pomeriggio nella nuova sede dell’Azienda pubblica di servizi alla persona «Casa Mia» in via Brione, in laboratori a tema archeologico organizzati dal Museo delle Palafitte di Ledro – MUSE, e potranno divertirsi con la memoria culturale e la cartografia storica nei laboratori organizzati dal MAG (alle ore 15 «Sperimentare l’archeologia», laboratorio didattico a cura del Museo delle Palafitte Lago di Ledro – MUSE; alle ore 16.30 «Sant’Alessandro a pezzi», laboratorio didattico per sperimentare mappe creative); e conclusione del percorso, si presenteranno i primi risultati dei materiali raccolti e sarà mostrato un estratto video delle interviste, con l’obiettivo di ricomporre e riconsegnare alla cittadinanza uno schizzo del volto attuale dell’identità comunitaria di Sant’Alessandro (alle ore 18, a cura di Alessandro Riccadonna).


«Racconta MAG. Sant’Alessandro»

Incontri scientifici, raccolta di fotografie storiche, interviste ai depositari della memoria, laboratori didattici: un percorso tra storia, archeologia e identità culturale di una comunità dell’Alto Garda. É «Racconta MAG», il nuovo progetto che a cadenza annuale propone l’attivazione di una molteplicità di attività di ricerca e raccolta di documentazione storica, trasmissione di ricerche museali e conferenze, confronto tra le generazioni, analisi della memoria culturale della comunità, con in più l’apertura della libreria itinerante del museo, laboratori didattici per bambini, momenti di festa e di musica in luoghi pubblici o di particolare pregio. Quella che si conclude il 7 giugno, iniziata il 23 maggio, è la prima tappa, a cura di Alessandro Paris e Alessandro Riccadonna.

Il MAG svolge una funzione territoriale decisiva di custode e soggetto valorizzatore del patrimonio archeologico, storico e artistico delle comunità del Basso Sarca. Nella primavera 2014, per rinsaldare ancor più questo legame, il museo ha avviato un percorso di laboratori territoriali nelle comunità del Basso Sarca, allo scopo di far conoscere le proprie ricerche scientifiche, diffondere competenze e capacità organizzative già presenti sul territorio, nonché dialogare con le nuove generazioni di residenti e promuovere un’intensa attività nelle scuole del territorio. Per quest’anno si è scelto di sperimentare il percorso iniziando dalla realtà cittadina e periferica di Riva del Garda, in particolare dal rione di Sant’Alessandro, piccolo agglomerato ai piedi del monte Brione, la cui identità comunitaria novecentesca è stata studiata a lungo e sulla quale il MAG conserva frammenti importanti di memoria. Il caso di Sant’Alessandro è peculiare, dato che la comunità, animata ancora oggi da vivaci comitati e associazioni (si pensi alla tradizionale, antica festa «Pane, vino e pescolino»), dalla seconda metà del Novecento e negli ultimi decenni ha mutato profondamente volto urbanistico e territoriale.

È intenzione del MAG riportare attenzione sulle trame vecchie e nuove del tessuto comunitario e raccogliere le sfide racchiuse in questo profondo ricambio sociale. Il progetto, ideato tra gennaio e febbraio 2014, è stato presentato in loco, alla comunità, verificando l’immediata disponibilità delle rete di volontariato locale a lavorare insieme per realizzarlo. Partner principale del progetto è l’associazione Pro Sant’Alessandro, che si è resa disponibile a collaborare durante la sua tradizionale sagra di maggio, ospitando la raccolta di materiale fotografico e le interviste sulla vita comunitaria. L’istituto scolastico comprensivo «Riva 1» ha messo a disposizione i suoi spazi e ha aperto con entusiasmo le porte delle classi terze, quarte e quinte della scuola primaria di Sant’Alessandro per la realizzazione di laboratori di ricerca fotografica con i bambini residenti, avviati già da lunedì 12 maggio.

 

Articoli Correlati

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video