venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàResidenza sanitaria, si parte
Inaugurata la struttura assistenziale che sostituisce medicina, da fine mese il Country hospital. È al terzo piano dell’ex ospedale e dispone di 17 letti a pagamento

Residenza sanitaria, si parte

L’ospedale corre verso la riconversione in Centro sanitario polifunzionale: taglio del nastro ieri per la Residenza sanitaria assistita (Rsa). Il reparto, che funziona dal 4 settembre, è stato ufficialmente presentato alla popolazione e ai sindaci del comprensorio del Baldo Garda dal direttore generale dell’Ulss 22, Renato Piccoli, accompagnato dal proprio staff e dall’assessore regionale alla sanità, Flavio Tosi, che ha annunciato l’apertura, tra un mese esatto, anche dell’ospedale di comunità (chiamato anche country hospital), struttura che, a differenza della Rsa, non sarà a pagamento.Per l’occasione era presente l’amministrazione caprinese al completo con il sindaco Stefano Sandri che ha espresso «Soddisfazione nel vedere che l’Ussl 22 e la Regione stanno rispettando i tempi nel dare al paese e al comprensorio una risposta concreta in base agli impegni presi, che prevedono appunto la riconversione».La Rsa conta 17 posti letto e si trova al terzo piano. L’organico, che sarà a regime entro fine mese, prevede due medici, otto infermieri professionali e 12 operatori sanitari (Os); oggi sono rispettivamente uno uno, sei e otto. Il reparto è rivolto a persone non autosufficienti, in particolare anziani e soggetti in condizione di dipendenza, ed ha l’obiettivo di consolidare lo stato clinico generale e i risultati terapeutici ottenuti durante il ricovero in ospedale, prevenendo eventuali complicanze e portando possibilmente il paziente all’autonomia.La Rsa si trova dove prima c’era il reparto di medicina, che contava 16 posti letto. Non è stato precisato dove questi saranno trasferiti: «Alcuni potrebbero essere recuperati nell’ala est dell’Orlandi di Bussolengo al termine dei lavori», dice Piccoli». La Rsa funziona già: «Sarà a pieno regime quando, sempre su questo piano, apriremo l’Ospedale di comunità». In questo momento sono ricoverate tre persone, due anziani di Caprino e uno di San Zeno di Montagna. La loro permanenza non è ricovero ospedaliero e, come prevede la normativa, è a pagamento. La quota sanitaria è a carico della Regione Veneto ed è, per quest’anno, di 50,99 euro, mentre la retta per chi è ospite è fissata, ipotizzando una media di 15 ospiti, in 43 euro al giorno.«L’Azienda Ulss», spiega Piccoli, «fornisce assistenza medica, riabilitativa, cioè fisioterapica, psicologica, logopedia e l’assistenza farmaceutica». Sui costi si appuntano le obiezioni del Gruppo difesa salute. Tosi sottolinea però: «Questo non è un ricovero, dato che la Rsa si pone come punto di raccordo intermedio tra le realtà ospedaliere e le risposte domiciliari. Il ricovero potrà essere fatto in altri ospedali». E Piccoli: «Il pagamento serve a disincentivare ricoveri lunghi non motivati». Poi, puntualizzando una novità inattesa, Tosi precisa: «Ci saranno i 10 posti letto di Ospedale di comunità, gratuiti». L’accesso alla Rsa avviene su richiesta del medico di medicina generale o, in caso di dimissioni protette, dell’ospedale. Viene stabilito dalla Unità di valutazione multidimensionale distrettuale (Uvmd), con l’applicazione della cosiddetta scheda di valutazione multidimensionale dell’anziano (Svama). L’Uvmd si riunisce per valutare l’accesso entro tre giorni dalla richiesta del medico. La permanenza nella Rsa non può superare i 60 giorni, prorogabili per altri 30 in caso di particolari situazioni sociosanitarie. «Sono il medico di base o l’ospedale a indirizzare alla Rsa», precisa Piccoli, «per informazioni si può telefonare a Caprino e chiedere del dottor Ferdinando Ambrosi (045.620.7224)».Nel dell’Ulss 22 le altre Rsa sono Casa Nogarè di Negrar (55 letti) e la Nuova residenza sanitaria assistita (Nrsa), di Negrar e Villafranca ciascuna di 24 letti. Il bacino di riferimento comprende 267.911 abitanti in 37 Comuni.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video