mercoledì, Maggio 22, 2024
No menu items!
HomeAttualitàSantuario, soggiorni di spiritualità
È necessario prenotare, si dorme a Spiazzi. Nuova iniziativa rivolta a piccoli gruppi di giovani fino ad ottobre

Santuario, soggiorni di spiritualità

«Sembra il luogo ideale in cui dare vita a un centro di spiritualità, dedicato ai pellegrini e a chi desidera ritirarsi nel silenzio della preghiera». Ha mantenuto la promessa monsignor Giovanni Ottaviani, che così disse il 18 settembre, quando, giunto da Roma, fu nominato rettore dal vescovo di Verona Padre Flavio Roberto Carraro. Ora quell’annuncio si concretizza con una proposta aperta soprattutto ai giovani. Da questo fine settimana, inizio del mese mariano, il Santuario si apre a chi desidera trascorrervi più di un giorno. «Abbiamo raccolto l’esigenza espressa da tanti giovani che, attratti da questo luogo immerso nella natura, hanno chiesto di poter vivervi momenti di silenzio», spiega il rettore, «abbiamo così studiato un’iniziativa riservata a gruppi ristretti, cui viene data la possibilità di partecipare alla vita del Santuario». La possibilità è per chi ha un’età compresa tra i 20 e i 35 anni ed è riservata a gruppi di massimo sei persone. L’esperienza inizia il venerdì sera e si conclude la domenica pomeriggio, così fino alla fine di ottobre. A chi parteciperà sarà offerta la possibilità di essere inserito nelle attività di accoglienza ai pellegrini e di animazione delle liturgie. Non mancheranno momenti di “lectio divina”, cioè letture e spiegazioni di testi sacri, alternati ad altri di dialogo su argomenti e temi di fede, che si terranno nella sala che è appena stata sistemata e arredata allo scopo. Una sala che, quasi a ricordare il legame che univa i ragazzi al sommo pontefice Papa Giovanni Paolo II, è stata a lui intitolata. Al Santuario non c’è ancora la possibilità di offrire ospitalità durante la notte per cui il pernottamento, in camere singole o doppie con bagno, sarà all’ Hotel Stella Alpina di Spiazzi. Chi vuole partecipare all’iniziativa deve prenotare almeno 20 giorni prima. Per farlo si può telefonare al rettore: 045.722.0014, o inviare una e-mail a info@madonnadellacorona.it. I partecipanti contribuiranno alle spese con un’offerta libera. Eventuali indicazioni su come raggiungere il luogo si possono avere sul sito internet www.madonnadellacorona.it. La proposta è un’offerta in più, perché la Madonna della Corona, primo santuario mariano della diocesi di Verona, è un luogo di culto perpetuo. Dapprima frequentato da eremiti è oggi meta di tantissimi pellegrini che arrivano da tutto il mondo. La devozione mariana ha larghe testimonianze nella provincia di Verona e la statua della Madonna della Corona, scolpita in pietra nel 1432, è venerata a Spiazzi dal 1500.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

- Advertisment -

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video