lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàTerminata la 65a Fiera Regionale Agricola, Artigianale e Commerciale di Lonato del...

Terminata la 65a Fiera Regionale Agricola, Artigianale e Commerciale di Lonato del Garda

La Fiera della ripartenza. Così è stata definita la 65a edizione della Fiera Regionale di Lonato del Garda che tutti noi abbiamo atteso a lungo, dopo ben due anni, con la speranza di poter rivivere insieme i vari momenti che la distinguono e connotano tipicamente. Diversi gli appuntamenti che hanno intrattenuto la cittadinanza durante questi tre giorni: dai convegni tematici promossi dalle varie associazioni di categoria, a concerti, gare gastronomiche, assaggi e degustazioni dei prodotti tipici del nostro territorio. Eventi che hanno contribuito a ravvivare le vie del centro e animato alcune delle strutture più belle che abbiamo la fortuna di possedere sul nostro territorio, ovvero la Sala degli Specchi della Biblioteca Comunale, la Sala del Celesti in Municipio, il Padiglione e la Sala del Capitano all’interno della Rocca Viscontea. Insomma, un’edizione che ha coinvolto Lonato del Garda a 360 gradi.

Tra i diversi convegni ospitati, novità di quest’anno è stato quello dedicato alla presentazione della mostra sul naufragio della Concordia, dal titolo “Il Giglio. I dieci anni che sconvolsero l’isola”, che si è tenuto proprio venerdì 13, ad esattamente 11 anni di distanza da quello che è stato definito uno dei più gravi incidenti marittimi della storia italiana. La mostra è aperta al pubblico fino al 5 febbraio 2023, tutti i sabati e le domeniche, dalle ore 10:00 alle ore 17:00, presso la Sala del Capitano della Rocca Viscontea.

L’inaugurazione ufficiale di sabato mattina ha visto la partecipazione e la presenza di diverse autorità, sia politiche, sia imprenditoriali, che hanno accolto con grande entusiasmo il messaggio di condivisione e ripartenza, appunto, non solo per Lonato ma per tutta la Nazione, così come ha sottolineato in più occasioni il Sindaco, Roberto Tardani, che ha anche definito la Fiera come una “radice importante culturale e strutturale per la nostra comunità che ha sempre basato le sue attività sull’agricoltura, artigianato e commercio. Un vero e proprio fiore all’occhiello”.

Ha tagliato il nastro Teresina Cenedella, di 101 anni, insieme a Camilla e Beatrice, di 4 e 6 anni, come simbolo tangibile di ripartenza e di speranza per un futuro migliore. Presente anche il Corpo Musicale di Lonato del Garda che, come in ogni occasione, ha contribuito a trasformare la manifestazione in un momento di gioia e di festa.

Grande adesione anche per quanto riguarda le tipiche gare gastronomiche del “Salam pö bù de Lunà” e “Sant’Antone chisöler”. Le congratulazioni vanno ai vincitori del primo, secondo e terzo posto, rispettivamente Marco Bettoni, Michael Cianni e Mauro Castellini; Roberta Bazzani, Bruna Brontesi e Annamaria Guarisco.

Come consuetudine, domenica mattina, si è anche svolta la tradizionale benedizione dei Trattori presso l’Area Busi del Comune di Lonato del Garda, da parte del Vescovo della Diocesi di Verona, Sua Eccellenza Mons. Domenico Pompili, seguita dalla trattorata per le vie del centro.

Come sottolineato dal Direttore, Nicola Bianchi, quest’anno la Fiera prosegue con una lunga coda che ci dà appuntamento, questa sera, alle ore 20:30, presso la Sala del Celesti con il convegno degli Assofanti; e sabato 21 gennaio, alle ore 21:00, presso la Basilica di S. Giovanni Battista, in occasione del concerto “La Petite Messe Solennelle”, uno tra i massimi capolavori della musica del XIX secolo di Gioachino Rossini. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili in Basilica.

Anche il Presidente della Fiera, Laura Giacomelli, ha espresso grande soddisfazione per i risultati ottenuti quest’anno. “Le strade del nostro paese sono state invase dalle persone, dai colori, dai rumori e da un caleidoscopio di profumi. La Fiera di Lonato nasce come occasione di mercato per l’agricoltura ma, da molti anni oramai, internet è la più grande piazza. Il mio obiettivo è quello di promuovere e valorizzare questo evento, la sua storia e tradizione. Un’importante occasione di aggregazione che celebra anche il forte senso di appartenenza ad una comunità e ad una storia antica”.

Tradizione, cultura, territorio. Una Fiera che ci ha fatto davvero riscoprire la gioia di stare insieme e poter condividere in presenza momenti di gioia e di festa. Un omaggio sicuramente al territorio, alle sue peculiarità ed eccellenze. Un territorio ricco di storia, tradizione e passione, tramandate di generazione in generazione, un’occasione unica per promuovere anche dal punto di vista turistico le bellezze di Lonato del Garda.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video