domenica, Maggio 19, 2024
No menu items!
HomeCulturaArteTutto esaurito all'Anfiteatro del Vittoriale per la consegna del premio a Vasco...

Tutto esaurito all’Anfiteatro del Vittoriale per la consegna del premio a Vasco Rossi

Tutto esaurito all’Anfiteatro del Vittoriale per la consegna del XV Premio del Vittoriale a Vasco Rossi. Durante l’evento speciale, il presidente Giordano Bruno Guerri ha consegnato il prestigioso premio al cantante italiano sul palco dell’anfiteatro a Gardone Riviera.

Vasco Rossi, Davide Mombelli, Orangeimages, vittoriale degli italiani

Dopo aver visitato la cittadella dannunziana con una guida d’eccezione, il presidente della Fondazione Il Vittoriale Giordano Bruno Guerri, Vasco ha tenuto banco nella cerimonia di consegna del premio, alle 17 in un anfiteatro gremito (1500 i posti prenotati dai fan; altre 8mila le richieste che non si è potuto soddisfare).

«Questo è il mio popolo», ha detto Vasco davanti ai fan osannanti.

Incalzato dal presidente Guerri, Vasco ha intrattenuto il pubblico con una bella e schietta chiacchierata. «Vengo qui ogni tanto, in una località segreta – ha scherzato (come noto il cantante soggiorna ogni anno nella beauty farm Villa Paradiso di Gardone Riviera) – e faccio le mie passeggiate nei dintorni. Ho sempre pensato che sarebbe stato bello poter visitare il Vittoriale, ma evidentemente non era una cosa possibile. Finalmente ne ho avuto la possibilità, accompagnato dal presidente Guerri».

«Come scrive le sue canzoni Vasco Rossi?», ha chiesto Guerri. «La canzone d’autore – dice Vasco – è una forma d’arte che si avvicina molto alla poesia. Per scrivere devo essere in una dimensione senza tempo, senza orari. Strimpello e ascolto le mie emozioni. La prole vengono da sole. La canzoni sono come fotografie di un’emozione, non sono solo canzonette».

Poi la consegna del Premio del Vittoriale. «Così come Bob Dylan ha ricevuto il Nobel – ha detto il cantante – Vasco riceve il Premio del Vittoriale».

Vasco Rossi, Davide Mombelli, Orangeimages, vittoriale degli italiani

Vasco è ora atteso dal suo tour a giugno, già tutto esaurito: 7 SuperEventi a Milano, stadio San Siro, e gran finale a Bari, stadio San Nicola, con 4 concerti consecutivi.

«Il tour dell’anno scorso – ha detto la rockstar – ha presentato una scaletta intima, dedicata alle donne. Quest’anno sarà più attenta al sociale, più dura, più incazzata».

Prima di salutare i fan Vasco ha recitato «La pioggia nel pineto di Gabriele d’Annunzio».

Vasco Rossi, Davide Mombelli, Orangeimages, vittoriale degli italiani

Il Premio del Vittoriale, istituito nel 2011, è un riconoscimento annuale finora assegnato a Ermanno Olmi, Paolo Conte, Umberto Veronesi, Giorgio Albertazzi, Alberto Arbasino, Ida Magli, Riccardo Muti,Piero Angela,Samantha Cristoforetti Marco Bellocchio Sergio Castellitto Mario Botta Nicola Crocetti e Vasco Rossi.

Ai vincitori viene donata un’opera di Mimmo Paladino, la riproduzione del cavallo blu che domina l’Anfiteatro del Vittoriale, completato lo scorso anno con la pavimentazione in marmo rosso veronese, secondo il desiderio di Gabriele d’Annunzio.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video