mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeCulturaVibrazioni mentali alla ricerca di una verità esistenziale
Un libro autobiografico di Rosalia Manasse svela percorsi capaci di combinare alchimia, fisica e spiritualità

Vibrazioni mentali alla ricerca di una verità esistenziale

“Rosalia Manasse, vobarnese di nascita, piemontese e salodiana di adozione, nacque, più piccola di dieci fratelli e sorelle, in una famiglia dalla quale ricevette numerosissimi stimoli etici, tecnici, artistici, fantasiosi e, aggiungo, spirituali”. Inizia così la prefazione al libro di questa autrice, oggi ottantenne, firmata da Stefano Barontini, giovane ingegnere, con dottorato di ricerca al Politecnico di Milano, ricercatore presso l’Università degli studi di Brescia.

Davvero significativa questa attenzione dello scienziato verso il mondo mentale di Rosalia. La quale, peraltro, non da ora si avventura verso sentieri matematico-filosofici, ma addirittura dalla giovinezza, quando esercitava la professione di maestra elementare. E “Vibrazioni”, il libro da poco pubblicato da Liberedizioni, lei lo aveva scritto oltre vent’anni fa ma lo aveva tenuto chiuso nel cassetto.

Che cos’è “Vibrazioni”?, si chiede Barontini, che così risponde: “Si tratta di un percorso attraverso il quale l’autrice invita a riconoscere la luce, viva e vitalizzante, che si manifesta nella natura e, al contrario, a leggere la natura come diversi gradi di manifestazione o di presenza della luce”.

Le pagine del libro non contengono solo ragionamenti teorici, ma anche grafici che richiamano la geometria piana e i solidi, che rimandano alla fisica, soprattutto all’ottica, al mondo dei colori. Ma la ricerca matematica non contrasta con altri tipi di ricerca che si affacciano nella mente di questa donna. “Ci fu un momento in cui – scrive Rosalia – mi trovavo esattamente a metà tra l’ateismo e la fede, una posizione drammatica. Fu la necessità di uscirne che mi fece iniziare lo studio delle grandi religioni. L’illuminazione che presto o tardi arriva sempre, mi portò verso la fede…”.

Ci sono pagine, nel libro, che ne danno testimonianza con disarmante sincerità e con sincera semplicità. Non si potrà certo dire, alla fine della sua lettura, che si tratti di un libro banale. Tutt’altro. Gli stimoli che offre sono molteplici. E ogni pagina è in grado di stupirci.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video