martedì, Aprile 16, 2024
HomeAttualitàLa vita del fondatore della Croce Rossa raccontata dalla musica
Un’opera musicale originale prodotta dalla Scuola di Musica del Garda nel 155° anniversario della Battaglia di Solferino e San Martino.

La vita del fondatore della Croce Rossa raccontata dalla musica

Lunedì 23 giugno alle ore 21 presso il teatro della Scuola di Musica del Garda a Desenzano in via Ticino, 14, avrà luogo la rappresentazione di “Henry ha un’idea”, un’opera musicale che racconta la vita di Henry Dunant, il fondatore della Croce Rossa.

Realizzata dal laboratorio di composizione creativa diretto dal maestro Montalbetti, l’opera è stata interamente scritta dagli allievi partecipanti e verrà eseguita dal vivo da un ensemble di cinque musicisti guidati dal maestro Alberto Zanardi.

Alla voce del noto regista desenzanese Fausto Ghirardini è affidata la narrazione che accompagna l’esecuzione musicale che si sviluppa in cinque quadri che riassumono i momenti salienti della vita di Dunant.

L’opera, più precisamente un “melologo” ovvero un testo commentato da una creazione musicale, accompagna il giovane Henry Dunant, casuale testimone della battaglia di Solferino e San Martino, che, sconvolto dalla tragedia immane a cui assiste, osserva le donne di Cavriana, Castiglione, Solferino, curano i feriti senza distinguere fra le diverse divise.

Un’idea si fa strada nella mente del finanziere svizzero: i soldati feriti non appartengono a una nazione specifica, sono neutrali, sono tutti fratelli e con quest’idea che diventa il suo tormento convincerà i regnanti dell’epoca a siglare un accordo che darà vita alla Croce Rossa Internazionale.

Caduto in miseria e dimenticato da tutti verrà casualmente riconosciuto dopo molti anni e il suo regalo all’umanità gli meriterà il primo Premio Nobel per la Pace della storia che Dunant donerà interamente in beneficenza.

 

I testi e la sceneggiatura sono stati scritti da Gigi Tagliapietra mentre le musiche sono state scritte da Lorenzo Di Vora, Milena Rigato, Gigi Tagliapietra e Alberto Cavoli mentre il brano del prologo è stato scritto da Vittorio Cristini.

“E’ un grande piacere proporre l’esecuzione di Henri Ha Un’Idea” dice il maestro Alberto Cavoli, direttore della Scuola di musica del Garda “ perchè ospitiamo sul nostro territorio il luogo di nascita di una delle più grandi istituzioni dell’umanità e abbiamo il dovere di tenerne vivo il ricordo e il messaggio.”

“Si tratta di un’opera originale, interamente ideata e prodotta dalla Scuola“ prosegue il maestro Cavoli” che mettiamo in scena in occasione delle celebrazioni del 155° anniversario della battaglia di Solferino e San Martino e contiamo di dare così un significativo apporto culturale ai molti eventi in programma”.

La Scuola di Musica del Garda che ha al proprio attivo la messa in scena di tre spettacoli musicali, con “Harry ha un’idea” per la prima volta realizza un’opera originale interamente scritta e musicata da allievi che viene poi eseguita dai docenti della stessa scuola diplomati nei vari strumenti previsti dall’organico: Maddalena Fasoli al violino, Milena Rigato al flauto, Daniela Savoldi al violoncello, Vlady Bianchini al trombone, Alberto Cavoli al pianoforte.

Già dalla prima esecuzione lo scorso anno, l’opera ha riscosso un grande favore da parte del pubblico per la qualità della struttura musicale e per l’emozione della narrazione.

La sala in cui avverrà la presentazione ha un numero di posti limitato e l’ingresso è gratuito per cui è assolutamente raccomandata la prenotazione direttamente alla segreteria della Scuola di musica al 340 5056811.

 

____________________________________________________________________

Per ulteriori informazioni

Segreteria     Scuola di Musica del Garda

Laura Decembrino

Via Ticino 14, 25015 Desenzano del Garda

cell. 340 5056811 email info@scuoladimusicadelgarda.it

Sito Web   www.scuoladimusicadelgarda.it             Facebook scuolamusicagarda

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Scuola di Musica del Garda

Attiva a Desenzano da oltre 20 anni, la Scuola di Musica del Garda è un’iniziativa congiunta di due entità connotate da una forte impronta di promozione sociale attraverso la musica: l’Associazione Culturale W.A. Mozart e la Cooperativa di professionisti dello spettacolo DOC Servizi, la più grande organizzazione di questo tipo in Italia. La Scuola è frequentata oggi da oltre 380 allievi ed è aperta a chiunque voglia avvicinarsi alla musica per la prima volta o perfezionare le proprie capacità e non pone limiti di età per l’iscrizione. Tutti gli insegnanti sono professionisti diplomati e i corsi strumentali sono proposti a vari livelli a seconda delle età e delle esigenze degli allievi.

La Scuola di Musica del Garda è convenzionata con il conservatorio statale di musica L. Marenzio per lo svolgimento di corsi preaccademici per i giovani che intendano accedere agli studi musicali classici e ha sviluppato Officina Sonora, uno specifico progetto triennale di sostegno al talento artistico giovanile cofinanziato dalla Fondazione Cariplo.

Oltre alle lezioni individuali la scuola organizza gruppi di musica d’insieme con un’orchestra giovanile, un’orchestra junior, tre gruppi di musica rock e jazz formati da genitori degli allievi. diverse rock band di ragazzi e un quartetto d’archi. Il tutto in una visione che intende far apprezzare la gioia di fare musica indipendentemente da generi o classificazioni.

 

 

 

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video