Presentata a Palazzo Broletto la 17a edizione della "Rassegna enogastronomica del pesce di lago, del Chiaretto e dell'Olio extravergine di oliva del Garda Bresciano".

Al via la 17° Rassegna Enogastronomica del Coregone

Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Appaiono par­ti­co­lar­mente inter­es­san­ti le novità nel panora­ma del­l’enogas­trono­mia garde­sana e bres­ciana pre­sen­tate ieri mat­ti­na a Palaz­zo Bro­let­to nel cor­so del­la pre­sen­tazione del­la 17a edi­zione del­la “Rasseg­na enogas­tro­nom­i­ca del pesce di lago, del e del­l’O­lio extravergine di oli­va del Gar­da Bres­ciano”: man­i­fes­tazione che da quest’an­no perde quel­la dic­i­tu­ra “Core­gone” che da oltre 17 anni l’ave­va in prat­i­ca carat­ter­iz­za­ta. Una scelta, ques­ta, non det­ta­ta dal caso ma dal­la volon­tà dei respon­s­abili del Club Pesce di lago di Maner­ba, pre­siedu­to da Camil­lo Tomasel­li, club a cui appar­tiene di dirit­to l’in­tera pater­nità di ques­ta man­i­fes­tazione e che, nel­l’ar­co del tem­po, ha dato noto­ri­età ad una delle specie ittiche del più pre­li­bate e, negli scor­si anni, a ris­chio d’estinzione. Nel cor­so del­la pre­sen­tazione è sta­ta annun­ci­a­ta la cos­ti­tuzione dell’ ”Accad­e­mia Bres­cia a tavola” il cui obbi­et­ti­vo pri­mario è quel­lo “di far conoscere e val­oriz­zare i del ter­ri­to­rio bres­ciano attra­ver­so qual­ifi­cate inizia­tive enogas­tro­nomiche da real­iz­zare — ha affer­ma­to il seg­re­tario Ren­zo Furla­nis — in col­lab­o­razione con le asso­ci­azioni di cat­e­go­ria e i migliori ris­toran­ti del­la Provin­cia di Bres­cia”. Un annun­cio forse un po’ a sor­pre­sa ma che ha avu­to l’im­me­di­a­ta e pos­i­ti­va accoglien­za di tutte le autorità pre­sen­ti. A far da padri­ni a ques­ta realtà vi era pre­sente prati­ca­mente tut­ta la Giun­ta Provin­ciale attra­ver­so gli asses­sori Alessan­dro Sala (Pesca e Sport), Giampao­lo Man­tel­li (Agri­coltura), Ste­fano Saglia (vice pres­i­dente), (Tur­is­mo) e, per un salu­to veloce, lo stes­so Pres­i­dente Cav­al­li. “Non mi è mai cap­i­ta­to di vedere la pre­sen­za di tan­ti asses­sori provin­ciali alla pre­sen­tazione di una man­i­fes­tazione — ha affer­ma­to nel suo salu­to il sin­da­co di Maner­ba , accom­pa­g­na­to per l’oc­ca­sione dal suo asses­sore al tur­is­mo Gian­car­lo Tala­mazzi -. Questo, da solo, deno­ta l’im­por­tan­za che ques­ta man­i­fes­tazione, che ha vis­to l’avvio pro­prio nel mio comune, ha non sola­mente in Valte­n­e­si ma anche nel­la nos­tra provin­cia e di quelle lim­itrofi che si affac­ciano sulle sponde garde­sane”. L’avvio del­la “Rasseg­na” è fis­sa­ta, nei 10 ris­toran­ti ader­en­ti e parte­ci­pan­ti (Al Por­to di Moni­ga, Auro­ra, Monas­tero e Il Gril­lo Par­lante di Soiano, Esen­ta di Lona­to, Da Oscar Bar­cuzzi di Lona­to, Locan­da San­ta Giu­lia di Padenghe, Il Mel­o­gra­no di Salò, Splen­did Sole e Ten­e­si di Maner­ba), per saba­to prossi­mo 22 gen­naio e pros­eguirà fino al prossi­mo 19 mar­zo. Nel cor­so del­la rassega si ter­ran­no alcune ser­ate a tema come quel­la già fis­sa­ta per il 10 di feb­braio al ris­torante Splen­did Sole di Maner­ba che vert­erà sul tema del­la pesca e del pesce del lago di Gar­da. Saran­no tre le tappe su cui inizial­mente si muoverà la neona­ta Accad­e­mia Bres­cia a Tavola. Dopo ques­ta rasseg­na del “pesce di lago” in pri­mav­era vi sarà quel­la ded­i­ca­ta alla sar­di­na ed in autun­no quel­la del core­gone. Una sud­di­vi­sione det­ta­ta soprat­tut­to ai vari peri­o­di nat­u­rali di pescosità di alcune delle più inter­es­san­ti specie ittiche pre­sen­ti nel lago di Gar­da. Cer­ta­mente, come sostenu­to dagli stes­si asses­sori, altre man­i­fes­tazioni culi­nar­ie, ded­i­cate ad altri set­tori pro­dut­tivi del­la provin­cia di Bres­cia, ver­ran­no pro­mosse in un prossi­mo futuro. Sala ha ricorda­to l’im­peg­no del­la Provin­cia, attra­ver­so il suo asses­so­ra­to, alla real­iz­zazione del “cen­tro itti­o­logi­co del Gar­da” che sorg­erà a Desen­zano del Gar­da in local­ità del Vò ed i cui lavori sem­bra­no final­mente di immi­nente avvio. Man­tel­li ha aus­pi­ca­to una sin­er­gia sem­pre più atten­ta ver­so i prodot­ti agri­coli bres­ciani ritenu­ti i migliori in asso­lu­to. Buf­foli dal can­to suo si è det­to par­ti­co­lar­mente sod­dis­fat­to di ques­ta col­lab­o­razione fra asses­so­rati provin­ciali che vedono nel tur­is­mo il canale pref­eren­ziale capace di pro­muo­vere non solo le bellezze nat­u­rali del­la nos­tra Provin­cia ma anche la pro­fes­sion­al­ità e l’im­peg­no degli oper­a­tori tur­is­ti­ci nel val­oriz­zare, spe­cial­mente in cuci­na, tut­ti quei prodot­ti pre­sen­ti nel nos­tro ter­ri­to­rio come olio extravergine, , prodot­ti caseari, miele, tartu­fi, grappe, ecc.. Come per la pas­sate edi­zione ris­toran­ti e menu di ques­ta man­i­fes­tazione si potran­no trovare in Inter­net, nel sito www.gardanotizie.it.