Lo riferisce il dottor Eugenio Vitello nella sua prima relazione annuale.

All’urbanistica il primato del contendere

27/04/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

È l’urbanistica la mate­ria più get­to­na­ta dai cit­ta­di­ni che han­no fat­to ricor­so alle com­pe­ten­ze del difen­sore civi­co. Lo riferisce il dot­tor Euge­nio Vitel­lo nel­la sua pri­ma relazione annuale. All’avvio dell’esperienza i cit­ta­di­ni per­al­tro non ave­vano ben com­pre­so, spie­ga il difen­sore civi­co, le fun­zioni affi­date, scam­bian­do­lo per il giu­dice di pace o addirit­tura per un avvo­ca­to di parte. Ciò indusse a pre­dis­porre volan­ti­ni che han­no ben chiar­i­to lim­i­ti e fun­zioni del difen­sore che tutela i dirit­ti sogget­tivi e gli inter­es­si legit­ti­mi oltre a provvedere alla tutela degli inter­es­si dif­fusi. Egli eserci­ta le sue fun­zioni nei con­fron­ti dell’attività dell’Amministrazione, dei suoi uffi­ci e servizi, delle isti­tuzioni e aziende ed enti da essa dipen­den­ti, dei Con­sorzi e attiv­ità con­ven­zion­ate ai quali il Comune parte­ci­pa. Il dot­tor Euge­nio Vitel­lo in atte­sa di una sis­temazione defin­i­ti­va del suo uffi­cio ha potu­to uti­liz­zare quel­lo del sin­da­co usufru­en­do del­la col­lab­o­razione, per la man­sioni di seg­rete­ria, del­la sig­no­ra Anna Pet­ti­nazzi. Come abbi­amo ricorda­to è l’urbanistica la mate­ria mag­gior­mente get­to­na­ta dai cit­ta­di­ni. Nes­suna richi­es­ta o sol­lecitazioni ha riguarda­to invece il con­trol­lo sul­la legit­tim­ità delle delib­er­azioni del­la Giun­ta munic­i­pale per appalti e affi­da­men­to di servizi e for­ni­ture o assun­zioni di per­son­ale in pianta organ­i­ca, tutte materie queste di com­pe­ten­za del difen­sore. Il dot­tor Euge­nio Vitel­lo elen­ca poi nel­la sua relazione le pro­poste avan­zate all’Amministrazione rel­a­tive all’affidamento a pen­sion­ati lonate­si del servizio di vig­i­lan­za dei bam­bi­ni delle scuole. Dif­fi­coltà logis­tiche non han­no però con­sen­ti­to l’attuazione dell’iniziativa così come non ha avu­to segui­to la sua pro­pos­ta di pre­dis­porre il rego­la­men­to sull’installazione delle inseg­ne nel cen­tro stori­co lonatese. È sta­ta invece accol­ta la pro­ro­ga del ter­mine di sca­den­za dell’Ici.