A una svolta le indagini dei carabinieri

Altro bar nel mirino dei ladri prima di dar fuoco al Sirena

22/09/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Novità sul fronte del­l’in­cen­dio al Bar Sire­na con dan­ni attorno ai cen­to mil­ioni. Sec­on­do indis­crezioni i sareb­bero arrivati ad un pas­so dal­la cat­tura del balor­do che nel­la notte tra mart­edì e mer­coledì ha manda­to in fumo il locale di Loren­zo Boni sul­la passeg­gia­ta Rival­un­ga al con­fine con Gar­da. Si trat­terebbe di un ital­iano, non del­la zona, già con alcu­ni prece­den­ti penali. Il mal­vivente allog­gia­to pres­so un alber­go di Gar­da si sarebbe reca­to mer­coledì mat­ti­na al pron­to soc­cor­so di una strut­tura san­i­taria del­l’area Bal­do Gar­da per curare una feri­ta da pol­so. Si ricorderà che il ladro era pen­e­tra­to nel­l’e­ser­cizio dopo aver rot­to con la mano un ango­lo del­l’ampia vetra­ta las­cian­do un po’ ovunque trac­ce di sangue, ogget­to poi dei rilievi del­la sci­en­tifi­ca di Peschiera. Sul­l’in­tera vicen­da per ovvie ragioni c’è il mas­si­mo ris­er­bo da parte delle . Intan­to si è scop­er­to che alla pizze­ria Viavai, sul­la Garde­sana a un centi­naio di metri in lin­ea d’aria al Bar Sire­na, sem­pre nel­la notte tra mart­edì e mer­coledì i ladri sono pen­e­trati dal­la fines­tra las­ci­a­ta aper­ta sul retro del locale. I mal­viven­ti in questo caso si sono solo lim­i­tati a rubare 350mila lire pre­sen­ti in cas­sa. L’o­rario e il tem­po che divide tra loro i due episo­di las­cia pre­sup­porre che si trat­ti opera del­lo stes­so delin­quente molto facil­mente in pre­da ai fumi del­l’al­cool. Su quan­to si è ver­i­fi­ca­to nel­l’ul­ti­ma set­ti­mana a Bar­dolino (mart­edì scor­so si è reg­is­tra­to un ten­ta­ti­vo d’in­cen­dio alla sede del­la polizia munic­i­pale) il sin­da­co Arman­do Fer­rari non nasconde tut­ta la sua pre­oc­cu­pazione. «Si trat­ta di episo­di commes­si da balor­di e non di malavi­ta orga­niz­za­ta ma per questo non bisogna abbas­sare la guardia».