Convenzione tra l’amministrazione e le Figlie del Gesù

Asilo, il Comune dà una mano alle suore

Di Luca Delpozzo
(b.b.)

Pat­to d’alleanza tra Comune e suore per garan­tire a tut­ti i bim­bi di San Zeno di Mon­tagna il dirit­to all’«asilo» . È sta­ta infat­ti approva­ta la delib­era di Giun­ta che darà attuazione alla con­ven­zione stip­u­la­ta tra la scuo­la mater­na pri­va­ta «Regi­na Pacis» con­dot­ta, in via Zanet­ti, dalle Suore Figlie del Gesù e l’amministrazione. «È da tem­pi immem­o­ra­bili che le monache garan­tis­cono in maniera esem­plare il fun­zion­a­men­to del­la scuo­la mater­na agli abi­tan­ti del paese men­tre il Comune non ave­va le pos­si­bil­ità di atti­vare una scuo­la pub­bli­ca», esor­disce il sin­da­co Cipri­ano Castel­lani. «Lo sfor­zo da loro fat­to, anche sot­to il pro­fi­lo eco­nom­i­co, è noto a tut­ti ed è arriva­to il momen­to di andare loro incon­tro. «La con­ven­zione ha una dura­ta di cinque anni e prevede che l’asilo fun­zioni sec­on­do le nor­ma­tive vigen­ti», con­tin­ua Castel­lani. «Il Comune garan­tirà il trasporto e con­tribuirà con il 50% delle spese rel­a­tive a mate­ri­ale didat­ti­co ed igien­i­co; riscal­da­men­to, luce, acqua e gas per un totale di 8 mila euro all’anno». L’Amministrazione sarà sem­pre al cor­rente di quan­to avver­rà nell’istituto con un suo rap­p­re­sen­tante.