Brescia, provincia, 20 mila euro per il Giro d’Italia

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Ammon­ta a 20mila euro il con­trib­u­to che ha stanzi­a­to per la 15esima tap­pa del Giro d’I­talia, la Valden­go — Montecampione.

La provin­cia di Bres­cia è quel­la che con­ta il mag­gior numero di prat­i­can­ti del­la bici­clet­ta in Italia e sulle nos­tre strade, durante la cor­sa rosa, si aggiun­gono a questi tan­ti appas­sion­ati — spie­ga l’Asses­sore al Tur­is­mo del­la Regione Lom­bar­dia, Mau­ro Paroli­ni -. Il pas­sag­gio del giro d’Italia è una grande occa­sione per mostrare la bellez­za del nos­tro ter­ri­to­rio e quin­di un impor­tante stru­men­to di pro­mozione turistica”.

Nell’odierna sedu­ta di giun­ta, ven­erdì 23 mag­gio, è sta­ta approva­ta la delib­era che prevede l’erogazione di 20mila euro alla Comu­nità Mon­tana del­la valle Camon­i­ca per il trat­to del­la tap­pa che passerà per Dar­fo Boario. I fon­di servi­ran­no per adeguare e ren­dere più sicuro il per­cor­so degli atleti e gli spazi per gli spet­ta­tori. Spet­ta­tori che potran­no avere così un facile acces­so e la pos­si­bil­ità di vedere i cor­ri­dori pas­sare, cre­an­do una cor­nice di popo­lo al pas­sag­gio del­la corsa.

Parole chiave: