Centro studi: i candidati di Regione e Comune alla poltrona del CdA

07/05/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Salò

Rober­to Chiari­ni, stu­dioso bres­ciano, docente all’ di , è sta­to indi­ca­to dal­la Regione come pres­i­dente del con­siglio di ammin­is­trazione del Cen­tro stu­di e doc­u­men­tazione sul peri­o­do del­la Repub­bli­ca sociale ital­iana 1943–45, il cui statu­to è sta­to riv­is­to e aggior­na­to ieri dal notaio alla pre­sen­za di Ettore Alber­toni, asses­sore alle cul­ture del­la Lom­bar­dia. A sua vol­ta il comune di Salò ha pro­pos­to per cda lo stori­co ed ex par­la­mentare San­dro Fontana del­l’u­ni­ver­sità di Pavia, che come Chiari­ni ha appro­fon­di­to con le sue ricerche l’ar­co tem­po­rale in ques­tione. Uno stret­to rap­por­to sarà poi intrat­tenu­to con Cesare Moz­zarel­li, ordi­nario alla Cat­toli­ca di Milano e pres­i­dente del­l’Is­ti­tu­to man­to­vano di sto­ria mod­er­na e con­tem­po­ranea, incar­i­ca­to quale coor­di­na­tore sci­en­tifi­co. L’idea del Cen­tro salo­di­ano, par­ti­ta da lon­tano e avvi­a­ta nel ’96 dal Comune bena­cense con la Provin­cia e con la Regione, che ha sbor­sato 200 mil­ioni per l’inizio, si è con­cretiz­za­ta defin­i­ti­va­mente nel­l’au­tun­no del­lo scor­so anno. Già si possiedono due archivi, quel­lo di Duilio Sus­mel, acquis­ta­to dal Pirellone nel ’97 e quel­lo del mares­cial­lo Rodol­fo Graziani, acquis­ta­to l’an­no dopo. Il lavoro del­la nuo­va isti­tuzione si ind­i­rizzerà sul­la Rsi ma con­tes­tu­al­iz­za­ta a tut­to ton­do nei fat­ti di quel bien­nio cru­ciale, facen­do par­ti­co­lare rifer­i­men­to all’in­ci­den­za che essi ebbero in tut­to il Nord e nel com­pren­so­rio del Gar­da. Nel­la sede di palaz­zo Fan­toni, dove si tro­va anche la bib­liote­ca, tut­to è pron­to per l’op­er­a­to del­l’as­so­ci­azione che avrà dura­ta fino al 2050. «La pre­sen­za di per­son­al­ità autorevoli garan­tisce che sarà ques­ta l’oc­ca­sione per una rif­les­sione pro­fon­da sia sui temi del­la lib­ertà sia sul­la grave crisi del­lo Sta­to in Italia» ha com­men­ta­to l’asses­sore Albertoni.

Parole chiave: -