Chiusura-bis «leggera» del tunnel per Limone

07/09/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

L’inizio dei lavori per il com­ple­ta­men­to del­la gal­le­ria per Limone, nonos­tante sia annun­ci­a­to fra un paio di mesi, com­in­cia già a sem­i­nare pre­oc­cu­pazione fra le schiere del pen­dolari che temono di dover ricom­in­cia­re col traghet­to. Se ne fa inter­prete N.F. con una let­tera: «Da quel­lo che si evince i lavori dur­eran­no 270 giorni e sin­ce­ra­mente pen­sare di ripren­dere i bat­tel­li, sot­to le bizze del tem­po, in orari net­ta­mente diver­si dai soli­ti, coi parcheg­gi introv­abili: la voglia è quel­la di stare a casa per 9 mesi». E poi, con­sid­er­a­to che il tur­is­mo è sì impor­tante ma che ci sono anche i pen­dolari, «Spe­ri­amo che le autorità com­pe­ten­ti pensi­no anche a noi e mag­a­ri, met­ten­dosi una mano sul cuore, far pas­sare la chiusura totale ad una chiusura ad orari». Perche la sper­an­za diven­ti certez­za occor­rerà aspettare qualche set­ti­mana, fino alla sec­on­da con­feren­za di servizio che a fine set­tem­bre var­erà il pro­gram­ma defin­i­ti­vo dei lavori. Però le pre­messe sono buone: già a luglio i tec­ni­ci provin­ciali sta­vano pen­san­do a due pos­si­bili soluzioni: o il ricor­so ad un car­ro ponte che per­me­ttesse di instal­lare le strut­ture pre­fab­bri­cate di com­ple­ta­men­to del­la vol­ta del tun­nel las­cian­do libero il tran­si­to ai mezzi leg­geri (per bus e camion rimar­rebbe la chiusura totale), o una chiusura lim­i­ta­ta ad una cor­sia per vol­ta. Il futuro dei pen­dolari non è nerissimo.…

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti