Aumenta anche la frequenza dei voli anche sulle linee Verona-Napoli e Verona-Bari.

Dal 9 dicembre nuovo volo Verona-Roma per Air Italy

01/12/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Par­tirà il prossi­mo mart­edì 9 dicem­bre il nuo­vo col­lega­men­to Verona-Roma di Air Italy, ben tre voli al giorno che inte­gra­no l’offerta su una diret­trice di pri­ma neces­sità come quel­la che col­le­ga lo sca­lo veronese alla Cap­i­tale. Lo stes­so giorno pren­derà il via un’integrazione dei voli del­la com­pag­nia sulle linee Verona-Napoli e Verona-Bari.Il nuo­vo volo Verona-Roma sarà quo­tid­i­ano, con tre fre­quen­ze nei giorni feri­ali e una il saba­to e la domeni­ca. Fun­zion­ali in par­ti­co­lar modo al baci­no veronese gli orari, che vedono il pri­mo volo del mat­ti­no dal Cat­ul­lo alle 7.05 e l’ultimo rien­tro da Roma alle 20.20. I voli saran­no operati con un Boe­ing 737–300 da 136 posti.Per ciò che riguar­da le inte­grazioni di col­lega­men­ti già esisten­ti, il Verona-Napoli vede par­tire un nuo­vo volo pomerid­i­ano nei giorni di mart­edì e mer­coledì (parten­za dal Cat­ul­lo alle 15.30, da Capodichi­no alle 14.15), men­tre le novità sul Verona-Bari riguardano i voli mat­tuti­ni del mart­edì e del giovedì (parten­za dal Cat­ul­lo alle 9.00, dal Wojty­la alle 10.55).“In una fase in evoluzione dell’offerta di trasporto aereo in Italia è vitale assi­cu­rare ai nos­tri cli­en­ti la piena mobil­ità con servizi effi­ci­en­ti e com­pet­i­tivi — dichiara Alessan­dro Notari, Diret­tore Com­mer­ciale e Finanziario di Air Italy – Fin dall’inizio del­la attiv­ità di Air Italy come vet­tore di lin­ea, Verona è sta­to uno sca­lo di pri­maria impor­tan­za e ci dà mol­ta sod­dis­fazione essere oggi in gra­do di oper­are ben tre voli al giorno su Roma, cru­ciale trat­ta per l’ampio baci­no di uten­za che insiste sul Cat­ul­lo. Le nuove fre­quen­ze su Napoli e su Bari raf­forzano ulte­ri­or­mente il nos­tro ruo­lo su Verona – con­tin­ua Notari – dove ora siamo il sec­on­do vet­tore per numero di passeg­geri trasportati: e se si con­cretizzer­an­no ulte­ri­ori pos­si­bil­ità dare­mo anco­ra più con­sis­ten­za alla nos­tra presenza”.“Oggi annun­ci­amo un ulte­ri­ore raf­forza­men­to del servizio di col­lega­men­to tra Verona e Roma a ben­efi­cio dei nos­tri passeg­geri, nonos­tante il momen­to di incertez­za e di ass­es­ta­men­to per il set­tore del trasporto aereo. Ques­ta scelta — dice il diret­tore gen­erale del Sis­tema aero­por­tuale del Gar­da, Clau­dio Boc­car­do – si col­lo­ca all’interno del piano di svilup­po già annun­ci­a­to per l’aeroporto Cat­ul­lo che vedrà la sua piena attuazione nei prossi­mi anni, se sarà garan­ti­ta la con­ti­nu­ità di ges­tione del­la soci­età, ancor più nec­es­saria oggi data la tur­bolen­za del mer­ca­to in cui ope­ri­amo. Riten­go pri­or­i­tario lavo­rare per il con­sol­i­da­men­to del­la visione di insieme introdot­ta dal pres­i­dente Bor­to­lazzi attra­ver­so la real­iz­zazione di inter­ven­ti di mobil­ità e col­lega­men­to allargati all’area vas­ta del nos­tro baci­no, da cui le cat­e­gorie com­mer­ciali e impren­di­to­ri­ali potran­no trarre con­sis­ten­ti ben­efi­ci”.