Scuole gemellate esperienza forte. Si consolida la bella amicizia con Antibes

Desenzano: le iniziative del «Bazoli»

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Flavio Marcolini

Si è con­clu­so pos­i­ti­va­mente lo scam­bio sco­las­ti­co e cul­tur­ale di un grup­po di stu­den­ti del­l’Is­ti­tu­to tec­ni­co com­mer­ciale «Bazoli» di Desen­zano con i coetanei di una scuo­la di Antibes, nel­l’am­bito del di Desen­zano con la cit­tà francese. Orga­niz­za­ta dal diri­gente sco­las­ti­co pro­fes­sor Gior­gio Mon­ta­nari e dalle inseg­nan­ti di lin­gua francese e inglese, pro­fes­soresse Anna Rita Granieri, Mar­i­an­gela Brusi­ni e Adele Bac­co­lo, l’inizia­ti­va ha con­dot­to i ragazzi garde­sani in Cos­ta Azzur­ra, trac­cian­do per quindi­ci giorni un ponte didat­ti­co-educa­ti­vo fra le due scuole. «Pos­i­ti­va è sta­ta la parte­ci­pazione alle diverse attiv­ità, com­p­rese le lezioni sco­las­tiche, da parte dei nos­tri stu­den­ti che han­no potu­to cogliere l’in­soli­ta oppor­tu­nità di con­frontar­si in pri­ma per­sona con dif­fer­en­ti realtà e orga­niz­zazioni sco­las­tiche, uni­ta­mente alla preziosa occa­sione di una “full immer­sion” in francese, una delle tre lingue che, insieme all’in­glese e al tedesco, si stu­di­ano con prof­it­to al “Bazoli”», han­no spie­ga­to le inseg­nan­ti. L’ind­i­riz­zo lin­guis­ti­co-azien­dale è infat­ti, ormai da anni, una realtà nel­l’is­ti­tu­to di via Car­duc­ci. Ques­ta è la sec­on­da espe­rien­za di scam­bio didat­ti­co, dopo quel­la vis­su­ta dagli allievi del­l’is­ti­tu­to desen­zanese nel giug­no 2001 in Aus­tria, nel­la cit­tad­i­na di Ste­gers­bach, imm­er­sa nel verde Bur­gen­land, vici­no a Graz. Per entrambe è sta­to fon­da­men­tale il sup­por­to del­l’Am­min­is­trazione comu­nale e delle famiglie coin­volte, che han­no ader­i­to con inter­esse e caloroso entu­si­as­mo. «Sono state due espe­rien­ze davvero vis­sute, quel­la di Ste­gers­bach pri­ma e quel­la di Antibes poi — ha det­to il pre­side Mon­ta­nari — che dovreb­bero servire come sal­di pun­ti di rifer­i­men­to, in pre­vi­sione delle prossime uscite all’es­tero del “Bazoli”». E’ già allo stu­dio, per il prossi­mo anno sco­las­ti­co, la ripe­tizione dell’esperienza con Antibes e la real­iz­zazione di un anal­o­go prog­et­to con la cit­tad­i­na aus­tri­a­ca di Wiener Neustadt, che si tro­va vici­no a Vien­na, con la quale Desen­zano è gemel­la­ta da anni.

Parole chiave: