La giuria del Ctg sceglierà in aprile sulla base delle segnalazioni raccolte

Giardino d’Europa. Premio per chi valorizza il Baldo

19/02/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Delibori

Anche quest’anno viene indet­to il pre­mio Gia­rdi­no d’Europa per chi pro­muove e val­oriz­za il Bal­do, giun­to alla sua nona edi­zione. Isti­tu­ito dal grup­po Cen­tro tur­is­ti­co gio­vanile (Ctg) Ani­ma­tori cul­tur­ali ed ambi­en­tali Monte Bal­do di Capri­no, con il patrocinio del­la Comu­nità Mon­tana del Bal­do e del men­sile L’Altro Gior­nale edi­zione Bal­do-Gar­da, il pre­mio Gia­rdi­no d’Europa è nato nel 1995 per seg­nalare per­sone, enti od asso­ci­azioni che si siano dis­tin­ti, in modo orig­i­nale, nel­la pro­mozione e val­oriz­zazione cul­tur­ale e tur­is­ti­ca del ter­ri­to­rio baldense, dif­fonden­done l’immagine e la conoscen­za, anche con modal­ità inusu­ali. Il pre­mio fa rifer­i­men­to alla denom­i­nazione «Hor­tus Europae», gia­rdi­no d’Europa appun­to, con cui il Bal­do venne conosci­u­to all’estero a moti­vo soprat­tut­to del­la sua flo­ra par­ti­co­lare e rara, a par­tire dal XVI sec. «Quest’anno il pre­mio cercherà di puntare su chi ha val­oriz­za­to e pro­muove conc­re­ta­mente la mon­tagna, giorno per giorno», dice Vini­cio Pradel­la, vice pres­i­dente del Ctg, «Il riconosci­men­to ver­rà asseg­na­to su seg­nalazione popo­lare e per insin­da­ca­bile giudizio di un’apposita giuria a fine aprile». Il pre­mio con­siste in una tar­ga e in numerose pub­bli­cazioni sul ter­ri­to­rio baldense, del val­ore di oltre 300 euro. L’albo d’onore di questi pri­mi otto anni di pre­mio ha vis­to nel 1995 l’assegnazione del riconosci­men­to a Euge­nio Cipri­ani e Ser­gio Bonafi­ni, con una men­zione allo stori­co Mario Marango­ni; nel 1996 ai grup­pi Legam­bi­ente ed Equibal­do e al nat­u­ral­ista Ennio Agrezzi; nel 1997 alle asso­ci­azioni di Capri­no per il ripristi­no del­la stra­da romana, alla riv­ista La Val­dadi­ge nel cuore , ai nat­u­ral­isti Elisa Fat­torel­li e Pao­lo Cugil­di ed al restau­ra­tore Erminio Sig­nori­ni. Nel 1998 è sta­to asseg­na­to a Vir­ginia Cristi­ni e al Cai di Verona, allo sporti­vo Andrea Dall’Olio e ad Adri­ano Oli­boni del rifu­gio Fiori del Bal­do; nel 1999 alla riv­ista El Gre­mal, alla Scuo­la Media «Mons. L. Gaiter» di Capri­no ed alla sezione Wwf del Bal­do-Gar­da; nel 2000 al ricer­ca­tore etno­grafi­co Gior­gio Bovo ed al Comi­ta­to del Giug­no del Cac­cia­tore di Cas­tion; nel 2001 alla nat­u­ral­ista tedesca Lil De Kock ed al coro La Preara di Lubiara, con una seg­nalazione al prof. Bruno Leoni e ad Ange­lo Righet­ti del Bar­lot Ranch. L’anno scor­so, infine, è sta­to asseg­na­to a Bruno Panziera in rap­p­re­sen­tan­za del­la redazione provin­cia dell’ Are­na e di tut­ti i cor­rispon­den­ti che su quelle pagine scrivono, al gior­nal­ista Ange­lo Peretti, alla funi­via Mal­ce­sine Monte Bal­do, al Giros e agli all­e­va­tori Remo e Gio­van­ni Pavoni di Spi­azzi, nonché a Savi­no, Gio­van­ni e Sil­vano Cam­pag­nari di Lumi­ni. Entro il mese di mar­zo potran­no venire fat­te le seg­nalazioni da chi­unque, res­i­dente o non res­i­dente nell’area baldense, inoltran­dole al Ctg o alla sede del­la Comu­nità Mon­tana al Pla­tano di Capri­no. La giuria si riu­nirà ai pri­mi di aprile per l’assegnazione del pre­mio, tenen­do con­to per un 50 per cen­to delle seg­nalazioni per­venute, ed espri­men­do anche il pro­prio giudizio. Per infor­mazioni riv­ol­ger­si al Ctg, 045.626.0228, oppure alla Comu­nità Mon­tana del Bal­do, tel.045.623.0877.

Parole chiave: