Gli allievi all’assessore: «Riportiamo in piazza la fontana del Lonatino»

Gli alunni di 1ªC

09/06/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

L’anno sco­las­ti­co è alla fine ma gli alun­ni del­la 1ª C del­la media statale «Tarel­lo» di Lona­to han­no un’ultima richi­es­ta da sot­to­porre all’assessore alla Cul­tura del­la cit­tad­i­na, a com­ple­ta­men­to del­la loro ricer­ca su fontane e lava­toi pub­bli­ci. Si trat­ta a loro avvi­so di un «ripristi­no» per così dire stori­co. «Caro asses­sore, adesso che il nos­tro lavoro è qua­si ter­mi­na­to, ed abbi­amo via via scop­er­to tante cose sul­la nos­tra cit­tà e sul pas­sato, vor­rem­mo anco­ra una vol­ta dis­tur­bar­la con una rif­les­sione e una pro­pos­ta. Se è vero, come cre­di­amo, che si deb­ba aver cura delle cose antiche, pic­cole o gran­di, pro­prio per­ché ci trasmet­tono un mes­sag­gio stra­or­di­nario che a nos­tra vol­ta lascer­e­mo ad altri, per­ché non cer­care di riportare alla sua sede nat­u­rale, cioè la piaz­za del Munici­pio, la bel­la fontana (la più anti­ca del paese), ora col­lo­ca­ta al Lonati­no? Siamo cer­ti — scrivono anco­ra i ragazzi all’assessore Alessan­dra Fontana — che pro­prio per­ché la amano, gli abi­tan­ti del­la zona capi­ran­no che è un pat­ri­mo­nio prezioso e che solo rimes­so al suo pos­to può riac­quistare il sig­ni­fi­ca­to stori­co che ha avu­to nel pas­sato, e che lei cer­ta­mente conosce». Gli stu­den­ti per ora ringraziano, in atte­sa ovvi­a­mente di risposta.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti