In estate la Casina delle Magnolie si trasformerà temporaneamente in anfiteatro per accogliere spettacoli all'aperto E' il primo passo di un graduale trasloco di tutto il centro sportivo

Il campo da tennis diventa palcoscenico

30/04/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Sarà un dis­tac­co lento, grad­uale ma inesora­bile quel­lo del ten­nis dal­lo stori­co cen­tro del­la Casi­na delle Mag­no­lie. Per ora le rac­chette si allon­tan­er­an­no dal cen­tro solo in estate, quan­do i campi al Lido sono uti­liz­z­abili. Ma il des­ti­no è che poi anche le par­tite inver­nali finis­cano altrove, così come la sede uffi­ciale del Cir­co­lo si sta­bilirà pro­prio al Lido.L’utilizzo futuro del cen­tro ten­nis­ti­co è già dis­eg­na­to. Se ne par­la da anni, ma quest’es­tate ci sarà la pro­va gen­erale del­la trasfor­mazione del­l’are­na in ter­ra rossa in un anfiteatro per spet­ta­coli all’aper­to. Nei pri­mi giorni di mag­gio dovrebbe com­ple­tar­si la rimozione del “pal­lone” e l’in­ten­zione del­l’am­min­is­trazione comu­nale è quel­la di piaz­zare una serie di posti a sedere (panche o sedie) e trasfor­mare il cam­po (copren­do­lo oppor­tu­na­mente per non rov­inarlo) in pal­cosceni­co. Prob­a­bil­mente l’area sarà anche cop­er­ta con un ten­done per alcu­ni spet­ta­coli pre­visti nei mesi estivi. Nel prog­et­to del lun­go lago è sta­ta anche dis­eg­na­ta una strut­tura ad anfiteatro, ma è chiaro che una defin­i­ti­va sis­temazione sarà effet­tua­ta solo quan­do ci sarà una deci­sione finale sul des­ti­no del­l’area. «E soprat­tut­to — aggiunge il pres­i­dente del Cir­co­lo ten­nis Gad­do Dal Lago — quan­do sarà sta­ta fir­ma­ta la con­ven­zione fra il Cir­co­lo e il Comune». Per­chè in inver­no lì vi tornerà il pal­lone pres­so­sta­ti­co e quin­di è nec­es­sario che vi siano accor­di chiari su chi uti­lizzerà la strut­tura, quan­do e come. «Sarà un abban­dono grad­uale — spie­ga il vicesin­da­co Mat­teot­ti — Quan­do la nuo­va sede del ten­nis sarà pronta al Lido ci sarà un ulte­ri­ore pas­so». Poi l’au­men­to di un cam­po al Lido potrebbe dec­retare il defin­i­ti­vo traslo­co. E così la Casi­na sarà tut­ta a servizio degli spet­ta­coli all’aper­to e del vici­no par­co giochi.