Vetrine in tema, distribuzione di volantini e accoglienza degli artisti grazie alla collaborazione con il “Consorzio Rovereto in Centro”

Il centro storico di Rovereto protagonista a “Sentiero di Pace”

01/07/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Anche il cen­tro stori­co di Rovere­to sarà pro­tag­o­nista del­la due giorni di “Sen­tiero di Pace”, l’evento che il 4 e il 5 luglio trasformerà la Cit­tà del­la Quer­cia, gra­zie alla col­lab­o­razione tra le radio pub­bliche di dieci nazioni europee, in una vera e pro­pria emit­tente inter­nazionale che lancerà in tut­to il mon­do un mes­sag­gio di pace e dial­o­go tra i popoli.Infatti se da un lato la cupo­la del Mart ospiterà le esi­bizioni di grup­pi musi­cali prove­ni­en­ti da varie par­ti del con­ti­nente e dall’altro la Fon­dazione Opera Cam­pana dei Cadu­ti sarà luo­go di rif­les­sioni e con­fron­ti sul tema del­la pace, vari­a­mente dec­li­na­to da impor­tan­ti per­son­al­ità del­la cul­tura, anche il cen­tro stori­co del­la Cit­tà del­la Quer­cia parteciperà atti­va­mente a questo prog­et­to. E lo farà gra­zie alla col­lab­o­razione degli eser­centi del Con­sorzio Rovere­to in Centro.Nelle vetrine dei negozi saran­no infat­ti esposti i poster e i pro­gram­mi di “Sen­tiero di Pace” e tut­ti i vis­i­ta­tori tro­ver­an­no al loro inter­no i volan­ti­ni con la descrizione dell’evento. Inoltre durante il “ dei popoli”, la man­i­fes­tazione allesti­ta in peri­o­do natal­izio pro­prio dal Con­sorzio Rovere­to in Cen­tro, saran­no val­oriz­zate le rif­les­sioni di pace rac­colte durante la man­i­fes­tazione. In occa­sione dei con­cer­ti saran­no infat­ti dis­tribuite car­to­line sulle quali gli spet­ta­tori potran­no scri­vere i pro­pri pen­sieri per poi inserir­le nei rac­cogli­tori allesti­ti sot­to la cupo­la del Mart.“Sentiero di pace” è anche occa­sione per dare voce allo spir­i­to di ospi­tal­ità di Rovere­to ed ecco allo­ra che a tut­ti gli artisti, agli ospi­ti, ai gior­nal­isti, a col­oro che parte­ci­pano all’organizzazione e alla pro­mozione del­la due giorni rovere­tana, il Con­sorzio fornirà la “Map­pa dell’Accoglienza”. Uno stru­men­to utile non solo per conoscere la parte stor­i­ca del­la cit­tad­i­na laga­ri­na, ma anche per trasfor­mare la visi­ta in una piacev­ole scop­er­ta a base di assag­gi e degustazioni.

Parole chiave: