Il Coronavirus fa saltare l’elezione del Capo Valer

25/02/2020 in Senza categoria
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

La sospen­sione di tutte le man­i­fes­tazioni, anche quelle del , ha fat­to let­teral­mente saltare l’elezione del Capo Valar per il 41° del Mar­ci­apiè. Coro­n­avirus sta con­dizio­nan­do ogni attiv­ità ludi­ca e sporti­va. Urne chiuse e chioschi enogas­tro­nomi­ci nem­meno instal­lati sul lun­go­la­go Mar­coni. A boc­ca asciut­ta anche gli anziani ospi­ti del­la casa di riposo di Cor­so Can­grande che atten­de­vano la visi­ta del papà del Gnoc­co, dei Mac­a­roni e del Re del Goto con il Capo Valar.

Sono quin­di state ricon­fer­mate “a tavoli­no” le cariche del Capo Valar, de Quel Re e del Cagnol del­l’an­no 2019.

Si abbi­amo deciso con tris­tez­za di con­ge­lare le cariche uscen­ti — con­fer­ma Gegia Olivet­ti, Capo Valar uscente — per­ché l’or­di­nan­za del­la Regione del Vene­to non ci ha dato alcuno spazio oper­a­ti­vo. Pazien­za. L’im­por­tante è davvero tute­lare la salute del­la comu­nità. Quin­di anco­ra a me guidare la Lib­era Con­trà del Mar­ci­apiè, con Oliosi Car­let­to nel­la car­i­ca  Qel da Re e Sghi­ba Cam­pag­nari con l’in­car­i­co di Cagnol.

Arrived­er­ci a prossi­mo carnevale del 2021.”

 

Parole chiave: