Domani e domenica la gara in diretta a «Mezzogiorno in famiglia». Sfida contro Introdacqua, in palio c’è uno scuolabus

Il paese in finale su Raidue

Di Luca Delpozzo
Annamaria Schiano

Gar­da ce l’ha fat­ta e si è aggiu­di­ca­ta la parte­ci­pazione alle finali del­la trasmis­sione Mez­zo­giorno in famiglia in onda su Raidue domani e domeni­ca mat­ti­na. Con tre fine set­ti­mana di parte­ci­pazione al gio­co, che vede in cam­po per ogni pun­ta­ta le squadre di due pae­si sfi­dan­ti, Gar­da, dopo la scon­fit­ta del 4 mar­zo, questo fine set­ti­mana inizierà una nuo­va avven­tu­ra per cer­care di sbaragliare i comu­ni con­cor­ren­ti ed arrivare alla vittoria.Sono 8 i pae­si che con­cor­rono alle finali. Domeni­ca scor­sa è par­ti­ta la pri­ma sfi­da e questo week­end si gio­cano i quar­ti di finale. Se Gar­da vin­cerà, parteciperà a metà mag­gio alla semi­fi­nale, se poi si dovesse con­fer­mare la favola garde­sana, arrivarà alla sfi­da finale di fine mag­gio. Il paese che si aggiu­dicherà la cop­pa del vinci­tore ricev­erà in pre­mio uno scuolabus.Così oggi la squadra lacus­tre si rimet­terà in viag­gio per gli stu­di Rai di Roma, men­tre il paese parteciperà domani e domeni­ca al gio­co, attra­ver­so le dirette dal set di piaz­za del munici­pio, che inizier­an­no con una fines­tra tra le 9 e le 10. Il paese sfi­dante è Intro­dac­qua, in provin­cia dell’Aquila. Entr­erà in sce­na una nuo­va troupe per le riprese e nuo­va sarà anche la con­dut­trice, non più Chiara Gial­lonar­do, ben­sì Mile­na Min­u­toli. Le asso­ci­azioni di Gar­da e i cit­ta­di­ni sono già in fib­ril­lazione per la preparazione del cartel­lone delle dirette da esi­bire ai cir­ca due mil­ioni di tele­spet­ta­tori che seguono set­ti­manal­mente la trasmissione.Il pro­gram­ma pro­pos­to dal Comune di Gar­da prevede un fil­ma­to sulle bellezze del paese, com­men­ta­to dal pro­fes­sor Fabio Gag­gia, il quale illus­tr­erà anche l’asta delle rive del­la Cor­po­razione degli antichi orig­i­nari. La gas­trono­mia, come le altre volte, sarà cura­ta dal pres­i­dente dell’associazione ris­tora­tori di Gar­da, Luca Zaglio. Il menù dei piat­ti tipi­ci da illus­trare sarà a base di tortel­li al lavarel­lo con brus­can­si, zup­pa di lago, per­si­co frit­to, tin­ca, tro­ta e anguil­la affu­mi­cate. Il bar­man Andrea Guer­ra­to pre­sen­terà a Mez­zo­giorno in famiglia un cocktail.Si svol­gerà anche una dimostrazione in acqua con pic­cole imbar­cazioni a cura del­la scuo­la di vela, sezione di Gar­da del­la lega navale ital­iana, con com­men­to dell’istruttore Mas­si­mo Favet­ta e del pres­i­dente Oliviero Olivieri. Poi si esi­birà la Fan­fara di Gar­da e al gio­co del pronos­ti­co toto­cal­cio e toto­gol parteciper­an­no la cop­pia di ami­ci sportivi Ele­nio Rag­no­li­ni e Mas­si­mo Mon­ese. Si riaprono di nuo­vo i giochi, quin­di, e Gar­da tornerà in vet­ri­na per un pub­bli­co nazionale ma anche estero; non sono man­cati infat­ti tra i tele­spet­ta­tori delle pun­tate di feb­braio i tedeschi, ami­ci dei garde­sani e spes­so pro­pri­etari qui di sec­onde case.