A distanza di un paio di mesi dall'ok della giunta nella tradizionale seduta di fine anno, sono ormai in dirittura d'arrivo i termini di scadenza delle gare d'appalto di una decina di opere pubbliche.

In dirittura d’arrivo i termini per una decina di appalti

02/03/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

A dis­tan­za di un paio di mesi dal­l’ok del­la giun­ta nel­la tradizionale sedu­ta di fine anno, sono ormai in dirit­tura d’ar­ri­vo i ter­mi­ni di sca­den­za delle gare d’ap­pal­to di una deci­na di opere pub­bliche. Oggi ad esem­pio è in pro­gram­ma l’aper­tu­ra delle buste per l’asseg­nazione dei lavori di pavi­men­tazione di via Diaz (300 mil­ioni cir­ca la spe­sa). Lunedì 20 mar­zo invece si pro­ced­erà a quel­la per asseg­nare i lavori nel nuo­vo mar­ci­apiede di via Balli­no (cos­to 63 mil­ioni di lire). Una set­ti­mana più tar­di toc­cherà invece al mar­ci­apiede di via Rovi­go (200 mil­ioni cir­ca la spe­sa), richiesto a gran voce e da tan­to tem­po dai res­i­den­ti del­la zona. Sem­pre il 27 mar­zo aper­tu­ra delle buste per i lavori che riguardano alcu­ni impianti spe­ciali in Roc­ca (150 mil­ioni) men­tre il 4 aprile toc­cherà all’ex canon­i­ca di Campi (270 mil­ioni la spe­sa). Ter­mi­ni in sca­den­za ma tem­pi leg­ger­mente più lunghi di cir­ca un mese per altre opere ben più con­sis­ten­ti dal pun­to di vista finanziario. Si trat­ta ad esem­pio del­l’ex Infcrme­ria di via Ardaro (12 allog­gi per anziani, 2 mil­iar­di e mez­zo la spe­sa) e del­la nuo­va sede del Com­mis­sari­a­to di Polizia (2 mil­iar­di e 300 mil­ioni il cos­to del­l’­opera). Il 16 mar­zo scade il ban­do per l’il­lu­mi­nazione pub­bli­ca di via Van­net­ti e viale Per­ni­ci (oltre il mil­iar­do la spe­sa) men­tre il 30 mar­zo quel­lo per i lavori di restau­ro del­la fac­cia­ta di Palaz­zo Lutti.