lunedì, Giugno 24, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiSolidarietà in vela
Le associazioni che utilizzano la vela, il mare o il lago per fini sociali e umanitari si sono nuovamente date appuntamento, per il quarto anno consecutivo, a Toscolano Maderno.

Solidarietà in vela

Le associazioni che utilizzano la vela, il mare o il lago per fini sociali e umanitari si sono nuovamente date appuntamento, per il quarto anno consecutivo, a Toscolano Maderno. L’occasione è offerta dall’ormai tradizionale convegno «Navigando nel grande mare della solidarietà», che anche quest’anno vedrà riunirsi nel Comune gardesano i numerosi protagonisti del mondo della «solidarietà che va in barca», da chi si avvale della pratica della vela nelle terapie in favore dei portatori di handicap, a chi la inserisce nei programmi di recupero per tossicodipendenti, sino a chi la utilizza, proprio sulle acque benacensi, per offrire ai non vedenti la possibilità di praticare uno sport per loro impensabile fino a non molto tempo fa. L’appuntamento congressuale di «Navigando…» quest’anno sarà annunciato, la sera precedente, dalle note della Banda cittadina di Salò che venerdì 5 maggio, alle 21, nelle sale di Villa Alba di Gardone Riviera, proporrà «Navigando in musica». La serata musicale nasce da una iniziativa della sezione salodiana dell’Avis, che è uno dei promotori di questo incontro, insieme ai circoli velici di Gargnano e Toscolano Maderno, al Comune di Toscolano Maderno e ad altre realtà amministrative come la Comunità del Garda e la Provincia di Brescia. L’appuntamento congressuale vero e proprio, come sempre organizzato e «moderato» dal giornalista Sandro Pellegrini, avrà luogo sabato 6 maggio alle 9.30 nella palestra della scuola elementare di Toscolano. Il forum vedrà a confronto molte delle realtà che sono sfilate negli anni. Tra le adesioni confermate troviamo quella di «Vivere la vela», scuola velica per portatori di handicap fisici che opera sul lago Maggiore grazie ad una barca costruita con il contributo della Nazionale cantanti, la comunità Exodus dell’Isola d’Elba, i non vedenti del gruppo gardesano di Homerus, la «Nave di Carta» di Milano, l’associazione per la riabilitazione dei malati mentali «Non solo vela» di Genova. Si parlerà anche del progetto di una barca per disabili motori voluto dalla Lega navale italiana e firmato dall’architetto gardesano Umberto Felci. I ragazzi del liceo «Enrico Fermi» di Salò saranno l’altra componente «attiva» del dibattito. Nel pomeriggio poi, al largo di Bogliaco, il Circolo Vela Gargnano e la classe Asso 99 promuoveranno una regata con il coinvolgimento di conduttori e autori di programmi radiofonici e televisivi

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video