I fuochi d’artificio, il lago, le fiabe: da oltre cinquant’anni i rivani salutano l’estate così

La fiaba continua… con le avventure di Tom Sawyer

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Sarà l’occasione per risco­prire la fres­chez­za e la sem­plic­ità di un ragazz­i­no vivace e sveg­lio, intrapren­dente e un po’ dis­co­lo, ma in gra­do di riconoscere il val­ore dell’amicizia e capace di trasfor­mare ogni gior­na­ta in una nuo­va avven­tu­ra. La 39ª edi­zione del­la Notte di Fia­ba – nel cen­tro stori­co di Riva del Gar­da dal 22 al 25 agos­to – è ambi­en­ta­ta quest’an­no nel mon­do fan­tas­ti­co di Tom Sawyer. Orga­niz­za il Comi­ta­to Man­i­fes­tazioni Rivane.

RivaNottedifiaba_1 fuochi notte di fiaba 4 crediti Eleonora RaggiLa con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione si è svol­ta nel­la mat­ti­na di lunedì 19 agos­to in munici­pio, nel­la sala dei mat­ri­moni al piano ter­ra, pre­sen­ti per l’amministrazione comu­nale il sin­da­co , per il Comi­ta­to Man­i­fes­tazioni Rivane il pres­i­dente Enzo Bas­set­ti e per Ingar­da Trenti­no il pres­i­dente Mar­co Benedet­ti.

Tradizione locale le cui orig­i­ni si per­dono nel­la sto­ria del­la cit­tà di Riva del Gar­da (la pri­ma edi­zione fu il 10 set­tem­bre del 1950), la Notte di fia­ba pro­pone quat­tro giorni di fine estate ambi­en­tati in un mon­do fan­tas­ti­co, quest’anno quel­lo di uno dei clas­si­ci del­la let­ter­atu­ra per ragazzi, usci­to dal­la pen­na di Mark Twain e pub­bli­ca­to nel 1876. Dal 22 al 25 agos­to, quin­di, spet­ta­coli, lab­o­ra­tori, giochi, con­cer­ti, rac­con­ti e l’im­man­ca­bile viag­gio nel­la fia­ba ani­mer­an­no le piazze di Riva del Gar­da. Pen­sato per i bam­bi­ni ma apprez­za­to anche dagli adul­ti, il viag­gio nel­la fia­ba è uno spet­ta­co­lo teatrale itin­er­ante in cui il pub­bli­co, accom­pa­g­na­to da una com­pag­nia di attori per il cen­tro stori­co del­la cit­tà, è coin­volto atti­va­mente ed è invi­ta­to ad assis­tere alla rap­p­re­sen­tazione ma soprat­tut­to a vivere in pri­ma per­sona il gio­co del rac­con­to.

Nottedifiaba2013_1Numerosi sono gli spet­ta­coli di stra­da, con attori, nar­ra­tori, equi­lib­risti e gio­col­ieri: ogni giorno diverse ed entu­si­as­man­ti pro­poste per le vie e le piazze del cen­tro. I bam­bi­ni potran­no anche cimen­ta­r­si nei lab­o­ra­tori cre­ativi e di man­u­al­ità, dove real­iz­zare ogget­ti e dec­o­razioni rig­orosa­mente a tema con la fia­ba dell’anno! Ampio spazio anche al gio­co, con prove di abil­ità e destrez­za, cac­ce al tesoro e trav­es­ti­men­ti. Per i più gran­di la man­i­fes­tazione offre con­cer­ti e appun­ta­men­ti musi­cali, ma anche un ric­co mer­cati­no a tema, con prodot­ti di arti­giana­to e non solo. L’evento offre anche un assag­gio del­la gas­trono­mia locale, gra­zie alle asso­ci­azioni cit­ta­dine che prepara­no piat­ti tipi­ci del­la tradizione alto garde­sana come la carne sal­a­da, i caned­er­li e il for­mag­gio alla pias­tra.

Grande atte­sa per la sera del 24 agos­to, data del­lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co che da sem­pre cos­ti­tu­isce il momen­to più carat­ter­is­ti­co del­la Notte di fia­ba, con qua­si quar­an­ta minu­ti di fuochi d’artificio che illu­mi­nano la cal­da notte esti­va di Riva del Gar­da. Al ter­mine del­lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co la fes­ta con­tin­ua nelle piazze del cen­tro, con musi­ca per tut­ti i gusti.

I fuochi d’artificio, il lago, le fiabe: da oltre cinquant’anni i rivani salu­tano l’estate così: con una fes­ta che chi­ude la sta­gione cal­da e dà un gioioso arrived­er­ci al prossi­mo anno ai tan­ti tur­isti che scel­go­no il Gar­da trenti­no per le vacanze.

 

«La pre­sen­tazione del­la Notte di Fia­ba avviene tradizional­mente nel­la sala mat­ri­moni del munici­pio – ha det­to il sin­da­co Adal­ber­to Mosan­er – e questo mi fa pen­sare che quel­lo tra la nos­tra cit­tà e la Notte di Fia­ba è, da sem­pre, una sor­ta di mat­ri­mo­nio: un legame pro­fon­do che si tra­duce in una gran­dis­si­ma mobil­i­tazione, spon­tanea ed entu­si­as­ta, di tan­tis­si­mi volon­tari, di asso­ci­azioni, di com­pag­nie e di artisti del ter­ri­to­rio. É un momen­to col­let­ti­vo in cui la cit­tà si pre­sen­ta, con sem­plic­ità; una fes­ta vivace e vera che da anni è l’even­to principe del lago di Gar­da. Una fes­ta bel­lis­si­ma e preziosa del­la quale non si ringra­zier­an­no mai abbas­tan­za le oltre cen­to per­sone che con slan­cio e gen­erosità la real­iz­zano».

 

Il pres­i­dente del Comi­ta­to Man­i­fes­tazioni Rivane Enzo Bas­set­ti ha illus­tra­to le novità, in par­ti­co­lare la lieve con­trazione degli appun­ta­men­ti (un’ot­tan­ti­na, con­tro il centi­naio cir­ca del­l’an­no scor­so), a causa di una gen­erale con­trazione delle risorse, e una nuo­va App per smart­phone con il pro­gram­ma com­ple­to del­la man­i­fes­tazione: per ogni even­to in pro­gram­ma si tro­va la descrizione det­tagli­a­ta, con data e orari di svol­gi­men­to e local­iz­zazione sul­la map­pa. La App è disponi­bile su App Store e su Google Play (vd. QR Code); dopo il down­load va inser­i­to il codice di atti­vazione 11111.

 

 

Parole chiave: