Inaugurazione il 21 per il tratto restaurato dall’Imbarcadero al Lepanto. Completamente rifatti impianti, pavimentazione, punti luce e sottoservizi

Lungolago nuovo in tempo per Pasqua

13/03/2008 in Attualità
A Salò
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.Z.

A Salò il pri­mo giorno di pri­mav­era aprirà il trat­to di lun­go­la­go da piaz­za Vit­to­ria (conosci­u­ta per l’imbarcadero) al Lep­an­to, il luo­go da dove par­tirono i volon­tari per la famosa battaglia. È sta­to effet­tua­to un inter­ven­to di stra­or­di­nar­ia manuten­zione, sis­te­man­do la passeg­gia­ta con gli stes­si mate­ri­ali usati nel­la parte iniziale, dal­la Fos­sa alla piaz­za. Vale a dire: por­fi­do, mar­mo di Bot­ti­ci­no, rosso di Verona e rosa di Sant’Anna. In segui­to i lavori pros­eguiran­no fino alla cala­ta del Carmine.I prog­et­tisti, l’architetto Anna Gat­ti, i geometri Ange­lo Delmiglio e Sil­via Fes­ta, dell’Ufficio tec­ni­co comu­nale, han­no colto l’occasione per rifare anche i sot­toservizi (acque bianche sep­a­rate dalle nere, lin­ea idri­ca, nuovi allac­ci e idran­ti a colon­ni­na con attac­co per motopom­pa) e l’impianto di pub­bli­ca illu­mi­nazione, ormai vetusti e non con­for­mi alle nor­ma­tive vigen­ti (34 nuovi pali, dis­eg­nati dal­la Flos).Per miglio­rare l’aspetto esteti­co è sta­ta smon­ta­ta la bigli­et­te­ria del­la Nav­i­gar­da: i mate­ri­ali, imbal­lati e trasportati in un mag­a­zz­i­no. E anco­ra: cre­ate aiuole con sovras­tante pra­to pre­colti­va­to in zolle; piantu­mate mag­no­lie già cresciute, alte tre metri e mez­zo, e di aran­ci (gli stes­si che c’erano in pas­sato); rifat­to il gia­r­dinet­to del Duo­mo, a pra­to; posizionati nuovi ces­toni por­tar­i­fiu­ti in ghisa e una fior­i­era a movi­men­to auto­mati­co pilo­mat, con aper­tu­ra auto­mat­i­ca per i mezzi di soccorso.Ben 63 imp­rese ave­vano parte­ci­pa­to alla gara d’appalto. L’ultima tranche di lavori, dal Lep­an­to alla cala­ta del Carmine, ver­rà ese­gui­ta tra set­tem­bre e mar­zo. Quan­do l’ammodernamento del lun­go­la­go sarà com­ple­ta­to, si chi­ud­erà al tran­si­to da piaz­za Vit­to­ria al gia­rdi­no Baden Pow­ell, trasfor­ma­to in un parcheggio.Le auto potran­no scen­dere solo dal Carmine, sostare nel parcheg­gio e ritornare indi­etro. Uni­ca eccezione per i res­i­den­ti nel quartiere: ricev­er­an­no un pass che con­sen­tirà loro di entrare nei vicoli, fer­mar­si in piazzetta S.Antonio o negli spazi adi­a­cen­ti, e uscire da via Fantoni.

Parole chiave:

Commenti

commenti