Gran finale nel castello del paese valtenesino per la terza edizione del concorso dedicato a Lydia Vallino Lussignoli. I vincitori sono Federica Barbierato di Brescia e Pierino Pini di Montichiari

Poeti gardesani in passerella a Soiano

12/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Gran finale, saba­to scor­so, nel Castel­lo di Soiano per il pre­mio di ded­i­ca­to a Lydia Valli­no Lus­sig­no­li e giun­to alla terza edi­zione. La giuria, pre­siedu­ta da Pietro Lus­sig­no­li e com­pos­ta da Velise Bon­fante, Rachele Com­inci­ni, Euge­nio Fontana, Gabriel­la Mini­ni e Bar­bara Riz­za, ha selezion­a­to le poe­sie vincitri­ci fra una rosa di trenta final­isti. Le poe­sie pre­mi­ate e altre meritevoli sono state rac­colte, come di con­sue­to, in un libro del­la col­lana «Poeti di Dipende» per l’editore «Indipen­den­te­mente». Questi i poeti pre­miati. Sezione «Il nos­tro lago»: 1° pre­mio per la poe­sia «Ricor­di in riva al lago» a Fed­er­i­ca Bar­bi­er­a­to di Bres­cia; 2° pre­mio per la poe­sia «Inver­no sul lago» a Clara Bom­baci Vival­di di Sirmione; 3° pre­mio per la poe­sia «Un sal­ice sulle rive di Pai» a Beat­rice Por­ti­oli di Verona. Seg­nalate le poe­sie «La notte di San Loren­zo» di Adri­ana Zag­nag­no­li (Bres­cia), «La voce del nos­tro lago» di Pier­lui­gi Scanzi (Lona­to) e «Scher­zo» di Piero Malagni­ni (Lona­to). Sezione «Gli affet­ti»: 1° pre­mio per la poe­sia «A mio padre» a Pieri­no Pini di Mon­tichiari; 2° pre­mio alla poe­sia «Cer­ca­mi» a Mar­cel­la Zumi­ani di Arco di Tren­to; 3° pre­mio per la poe­sia «Tenerez­za» a Margheri­ta Alec­ci Scarpa di Desen­zano. Seg­nalate le poe­sie «Il rag­gio» di Giu­liana Bernasconi (Bres­cia), «Sof­frirò solo» di Gabriele Tove­na (Desen­zano) e «Tes­ta­men­to» di Cesare Tes­soni (Bres­cia). Il pre­mio, nato nel 1999 da un’idea di Pietro Lus­sig­no­li per ricor­dare la figu­ra del­la moglie Lydia Valli­no, ha trova­to una sen­ti­ta parte­ci­pazione da parte del­la Pro loco, del­la Com­mis­sione Cul­tura e del­la di Soiano che da tre anni cura­no l’organizzazione del con­cor­so nazionale e del­la sug­ges­ti­va cer­i­mo­nia di pre­mi­azione all’interno del Castel­lo. La ser­a­ta, con­dot­ta da Raf­fael­la Vis­con­ti, pres­i­dente del­la Pro loco di Soiano, ha toc­ca­to momen­ti di notev­ole sug­ges­tione gra­zie all’interpretazione delle poe­sie vincitri­ci lette dagli attori Angel­i­ca Tur­ri­na e Faus­to Ghi­rar­di­ni, del grup­po artis­ti­co Vin­danze e degli effet­ti spe­ciali del­la «Com­pag­nia de Riultéla», che han­no ben val­oriz­za­to la splen­di­da scenografia del Castel­lo di Soiano. Fra i pre­mi con­seg­nati anche quest’anno Tan­cre­di Muchet­ti ha offer­to una sua opera e non sono man­cati pre­mi spe­ciali per chi parte­ci­pa da sem­pre al con­cor­so, oltre agli omag­gi flo­re­ali dei vivai del paese. Pre­sen­ti alla ser­a­ta il sin­da­co Rober­to Rossato e l’assessore Mario Mini­ni, che han­no pre­mi­a­to i vinci­tori. Numerosi bam­bi­ni di Soiano, Polpe­nazze, Padenghe, Riv­oltel­la e Desen­zano, in liz­za nel con­cor­so, han­no con­clu­so la man­i­fes­tazione recitan­do i pro­pri com­pon­i­men­ti davan­ti al buf­fet allesti­to dai ris­tora­tori di Soiano.

Parole chiave: -

Commenti

commenti