Portese in Bianco e Nero

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Pino Mongiello

Aparte­ci­pare alla pre­sen­tazione dell’Album di famiglia portesino real­iz­za­to da Emanuele Tono­li, oggi affer­ma­to fotografo pro­fes­sion­ista, saba­to 9 mag­gio scor­so c‘era, si può dire, l’intera popo­lazione di Portese, frazione non sec­on­daria del comune di San Felice del Bena­co. Tut­ti a fes­teggia­re l’evento, non­ni e nipoti, rap­p­re­sen­tan­ti dell’associazionismo locale, autorità. Una fes­ta sem­plice, sul pra­to del castel­lo, nel cen­tro stori­co di questo anti­co bor­go orgoglioso delle pro­prie tradizioni.

IMG_3977

Allo­ra, negli anni Set­tan­ta, Tono­li era un ragaz­zo pre­so dal­la pas­sione del­lo scat­to, che muove­va i pri­mi pas­si nel­la cam­era oscu­ra diret­ta da Ren­zo Andreat­ta, pres­i­dente di un club di fotoam­a­tori. Toc­cò a Ren­zo con­vin­cere il papà di Emanuele, pre­oc­cu­pa­to del futuro del figlio, che quel­la del­la pote­va diventare anche una pro­fes­sione sti­ma­ta e eco­nomi­ca­mente van­tag­giosa. Emanuele com­in­ciò con una Asa­ki Pen­tax a fotogra­fare il paese, la cam­pagna, il lago, la gente, i volti, soprat­tut­to quel­li di famiglia, i bam­bi­ni, le feste religiose.IMG_3978

Sfogliare quell’album fa una cer­ta tenerez­za e… viene un po’ di nos­tal­gia. Pro­prio per­ché il peri­o­do rap­p­re­sen­ta­to non è molto lon­tano, la gente si rivede nei cam­bi­a­men­ti avvenu­ti, ricor­da i volti di chi non c’è più, risco­pre i luoghi pri­ma che venis­sero mod­i­fi­cati dal cosid­det­to svilup­po eco­nom­i­co. Ma, tut­to som­ma­to, si tro­va anche tan­ta fres­chez­za: rara­mente le per­sone posano in maniera arti­fi­ciosa; il fotografo sa cogliere il momen­to libero e leg­gero delle per­sone, il momen­to del gio­co, la sfi­la­ta in pro­ces­sione quan­do anco­ra chi anda­va in chiesa ama­va le tradizioni.IMG_3981

Il micro­cos­mo di Portese è tut­to qui: insieme al vec­chio car­ro agri­co­lo traina­to dal cav­al­lo, c’è la pic­co­la Cinque­cen­to che si mette in mostra; i gio­vani sul­la spi­ag­gia, o vici­ni al molo, intrec­ciano le loro prime relazioni affet­tive; le ragazze sul­lo scoot­er dimostra­no di esser­si eman­ci­pate. È il tem­po del boom eco­nom­i­co che ha ormai pre­so piede e che ha bisog­no di met­tere in mostra le trasfor­mazioni avvenute nel cos­tume e nell’opinione comune. Un bel­lo spac­ca­to di vita ci offre Emanuele Tono­li: vali­do non solo per Portese, ma per tut­to il nos­tro lago.

Parole chiave: -