Portese in Bianco e Nero

Parole chiave: -
Iscriviti al nostro canale
Di Luca Delpozzo

Apartecipare alla presentazione dell’Album di famiglia portesino realizzato da Emanuele Tonoli, oggi affermato fotografo professionista, sabato 9 maggio scorso c‘era, si può dire, l’intera popolazione di Portese, frazione non secondaria del comune di San Felice del Benaco. Tutti a festeggiare l’evento, nonni e nipoti, rappresentanti dell’associazionismo locale, autorità. Una festa semplice, sul prato del castello, nel centro storico di questo antico borgo orgoglioso delle proprie tradizioni.

IMG_3977

Allora, negli anni Settanta, Tonoli era un ragazzo preso dalla passione dello scatto, che muoveva i primi passi nella camera oscura diretta da Renzo Andreatta, presidente di un club di fotoamatori. Toccò a Renzo convincere il papà di Emanuele, preoccupato del futuro del figlio, che quella della fotografia poteva diventare anche una professione stimata e economicamente vantaggiosa. Emanuele cominciò con una Asaki Pentax a fotografare il paese, la campagna, il lago, la gente, i volti, soprattutto quelli di famiglia, i bambini, le feste religiose.IMG_3978

Sfogliare quell’album fa una certa tenerezza e… viene un po’ di nostalgia. Proprio perché il periodo rappresentato non è molto lontano, la gente si rivede nei cambiamenti avvenuti, ricorda i volti di chi non c’è più, riscopre i luoghi prima che venissero modificati dal cosiddetto sviluppo economico. Ma, tutto sommato, si trova anche tanta freschezza: raramente le persone posano in maniera artificiosa; il fotografo sa cogliere il momento libero e leggero delle persone, il momento del gioco, la sfilata in processione quando ancora chi andava in chiesa amava le tradizioni.IMG_3981

Il microcosmo di Portese è tutto qui: insieme al vecchio carro agricolo trainato dal cavallo, c’è la piccola Cinquecento che si mette in mostra; i giovani sulla spiaggia, o vicini al molo, intrecciano le loro prime relazioni affettive; le ragazze sullo scooter dimostrano di essersi emancipate. È il tempo del boom economico che ha ormai preso piede e che ha bisogno di mettere in mostra le trasformazioni avvenute nel costume e nell’opinione comune. Un bello spaccato di vita ci offre Emanuele Tonoli: valido non solo per Portese, ma per tutto il nostro lago.

Pino Mongiello

Pino Mongiello
Parole chiave: -

Commenti

commenti