Presentati al rifugio Campèi de Sima, creato dalla Monte Suello

Quaranta nuovi itinerari per chi ama la montagna

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

Nel­la bel­lis­si­ma cor­nice del rifu­gio «Cam­pèi de Sima», il rifu­gio più a bas­sa quo­ta del bres­ciano che i volon­terosi del­la sezione Monte Suel­lo di Salò han­no cre­ato da un’abitazione abban­do­na­ta dopo cinque anni di lavoro, là dove il ter­ri­to­rio del par­co dell’Alto Gar­da col­li­ma con la Valle Sab­bia, si è tenu­ta la con­feren­za stam­pa che l’assessorato al Tur­is­mo del­la Provin­cia di Bres­cia ha orga­niz­za­to in col­lab­o­razione con l’Assorifugi Lom­bar­dia per pre­sentare il nuo­vo opus­co­lo dei sen­tieri bres­ciani, e le nuo­va tovagli­et­ta che per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo ornerà le tav­ole dei rifu­gi bres­ciani. Dopo il suc­ces­so del­lo scor­so anno è sta­to real­iz­za­to un nuo­vo opus­co­lo sui sen­tieri bres­ciani che va a com­pletare quel­lo prece­dente, anda­to a ruba e ristam­pa­to, pro­po­nen­do quar­an­ta nuovi itin­er­ari mon­tani a «dimen­sione di famiglia» di bas­sa e media dif­fi­coltà, gra­zie alla parte­ci­pazione oltre che del­la provin­cia, dell’Assorifugi, Uisp, asso­ci­azione Ugoli­ni, Col­le­gio regionale guide alpine e Cai Bres­cia. I libret­ti saran­no dis­tribuiti dalle Aziende di Pro­mozione e dai rifu­gi, e per i più tec­no­logi­ci i sen­tieri si pos­sono trovare anche sul sito www.provincia.brescia.it. Inoltre sui tavoli dei rifu­gi bres­ciani si tro­ver­an­no le nuove tovagli­ette in cui ven­gono rap­p­re­sen­tati i 23 rifu­gi del­la provin­cia, asso­ciati alla Assorifu­gi, con l’indicazione geografi­ca del­la local­ità in cui si trovano. Ad illus­trare queste nuove inizia­tive era­no pre­sen­ti l’assessore al Tur­is­mo del­la Provin­cia che si è dichiara­to sod­dis­fat­to per la col­lab­o­razione tra le varie asso­ci­azioni per la real­iz­zazione dell’opuscolo. L’assessore ai Trasporti Vale­rio Pri­gnachi che ha det­to «solo qualche anno fa par­lare di pro­mozione del ter­ri­to­rio bres­ciano era pre­so con iro­nia, men­tre oggi è quan­to di meglio si pos­sa fare. Il ter­ri­to­rio bres­ciano sta diven­tan­do un mod­el­lo di come si può svilup­pare e pro­muo­vere la mon­tagna». Il pres­i­dente dell’Assorifugi Gino Bac­canel­li si è det­to molto sod­dis­fat­to del­la col­lab­o­razione con l’assessorato al Turismo.

Parole chiave: -