Dopo il voto la prima seduta del Consiglio comunale con l’assegnazione di cariche e deleghe

Righettini, inizia l’eradel «sindaco-operaio»

25/04/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Il pri­mo Con­siglio comu­nale di Toscolano dopo le elezioni ammin­is­tra­tive del 13–14 aprile si è svolto nell’aula magna delle scuole medie, in modo da favorire l’afflusso del pub­bli­co, che ha riem­pi­to la sala.Dopo avere deciso di tenere per sé urban­is­ti­ca e , il neo sin­da­co Rober­to Righet­ti­ni, operaio in cartiera, ora in aspet­ta­ti­va, ha pre­sen­ta­to la nuo­va squadra di sei assessori.L’architetto Fabio Bel­loni, di An, rive­stirà il ruo­lo di vice, e con­tin­uerà a occu­par­si di bilan­cio e pat­ri­mo­nio. L’albergatore Mar­cel­lo Beschi, dell’Udc, ex pres­i­dente del­la locale squadra di cal­cio, passerà invece all’edilizia con­ven­zion­a­ta, las­cian­do pub­bli­ca istruzione e cul­tura al pro­fes­sore Mar­co Basile, indipen­dente, grande appas­sion­a­to di teatro, e cre­atore di eventi.Il leghista Agosti­no Berta­sio, l’«uomo del monte» (è di Gaino, la frazione col­linare), che ha ottenu­to una valan­ga di pref­eren­ze, si dedicherà a lavori pub­bli­ci, manuten­zione e mon­tana. Giu­liana Capuc­ci­ni, stes­so par­ti­to, avrà com­mer­cio, attiv­ità pro­dut­tive e sicurez­za., dell’Ucl, ex asses­sore provin­ciale a Palaz­zo Bro­let­to, ex allena­tore di squadre di cal­cio, imp­ie­ga­to all’Istituto pro­fes­sion­ale alberghiero di Gar­done Riv­iera, penserà a tur­is­mo, cac­cia e pesca.«Cercherò di essere il sin­da­co di tut­ti — ha det­to Righet­ti­ni, ex vice di Pao­lo Ele­na -. Non inten­do rap­p­re­sentare solo una parte, ma pure chi non la pen­sa come me. Aus­pi­co che inizi un per­cor­so di seria e sin­cera col­lab­o­razione. I prob­le­mi di Toscolano Mader­no sono di tut­ti, sen­za dis­tinzione di col­ore politi­co. Cer­chi­amo ciò che unisce, non quel­lo che divide. Da domani inizier­e­mo a lavo­rare, pos­si­bil­mente bene, e nell’interesse collettivo».Per quan­to riguar­da gli altri organ­is­mi, Vin­cen­zo Chi­mi­ni è il nuo­vo pres­i­dente del con­siglio comu­nale: voto unanime. Rober­to Dra­go, dei Demo­c­ra­ti­ci, il vice: ha super­a­to di poco Manuela Fer­nan­da Boschet­ti, di «Vivi il cam­bi­a­men­to». La com­mis­sione elet­torale sarà com­pos­ta dal sin­da­co, da Chi­mi­ni, Pao­la Stag­no­li e Foglio; sup­plen­ti Capuc­ci­ni, Sil­vio Ognibeni e Drago.