Dal 19 (domani) fino al 27 ottobre nell’atrio dell’ospedale di Desenzano, grazie al Centro aiuto vita.

Scienza ed etica. La testimonianza di Jerome Lejeune in una mostra

25/10/2013 in Mostre
Parole chiave:
Di Redazione

Il Cen­tro di Aiu­to alla Vita di Desen­zano del Gar­da pro­pone la Mostra-poster sul­la vita di Jerome Leje­une “Che cosa è l’uomo per­ché te ne ricor­di?”, sot­toti­to­lo: Genet­i­ca e natu­ra umana nel­lo sguar­do di Jerome Leje­une.  Fu lo sco­pri­tore dell’anomalia cro­mo­som­i­ca che provo­ca la sin­drome di Down.

La Mostra sarà allesti­ta da saba­to 19 otto­bre (domani) fino al 27 otto­bre nell’atrio dell’ospedale di Desen­zano, local­ità Mon­te­croce, gen­til­mente con­ces­so per l’even­to. pos­sono essere preno­tate al n. 3457908726 (Ale).

Una quar­an­ti­na di pan­nel­li illus­trati pre­sen­ter­an­no la figu­ra di questo scien­zi­a­to che ha saputo coni­u­gare scien­za ed eti­ca a van­tag­gio dell’uomo e del­la sua inalien­abile dig­nità.

La mostra, spie­ga Bruna Fil­ip­pi­ni, pres­i­dente del Cen­tro di Aiu­to alla Vita di Desen­zano d/G, “evi­den­zia le basi sulle quali Leje­une fon­da la sua visione dell’uomo, basi che sono all’origine delle sue decise prese di posizione in favore del­la vita: per Leje­une ogni uomo è uni­co e insos­ti­tu­ibile e il suo dirit­to alla vita non può essere nega­to”.

Domeni­ca 20 otto­bre, nell’aula magna dell’ospedale si svol­gerà il con­veg­no con la parte­ci­pazione del prof. Car­lo Soave, del prof. Mas­si­mo Gan­dolfi­ni e di due tes­ti­mo­ni­anze legate all’es­pe­rien­za di Leje­une. Lo scopo è di met­tere a con­fron­to le con­vinzioni e la scop­er­ta di Leje­une con le conoscen­ze, la ricer­ca e l’etica attuali.

Parole chiave: