Oggi il sindaco alla cerimonia di Roma
Il vessillo per l’ambiente sarebbe assegnato al Lido delle Bionde

Si aspetta la settimabandiera blu europea

16/05/2007 in Balneabilità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

A meno di clam­orose boc­cia­ture, Sirmione si can­di­da per la set­ti­ma vol­ta a con­quistare la «» euro­pea, pres­ti­gioso riconosci­men­to asseg­na­to ogni anno dal­la Fed­er­azione euro­pea per l’Ambiente. Infat­ti è già vola­to a Roma, dove sta­mane si tiene la cer­i­mo­nia uffi­ciale nel­la sala con­feren­ze del min­is­tero dei Trasporti, il sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari e tut­to las­cia pen­sare che anche sta­vol­ta la Peniso­la garde­sana met­terà il suo «set­ti­mo sig­illo» sull’ambiente. La spi­ag­gia can­di­da­ta a guadag­nar­si lo scettro è il Lido delle Bionde, il trat­to di lago che si estende ai pie­di del promon­to­rio del­la «vil­la di Cat­ul­lo» e le «grotte», una zona incan­tev­ole la cui acqua è da sem­pre un magi­co ingre­di­ente del pae­sag­gio. Ma questo non impedisce che anche le altre spi­agge, come Lugana, Colom­bare o la Bre­ma, non siano da meno. Infat­ti la situ­azione è otti­ma anche nel resto del litorale. A far parte­ci­pare Sirmione alla man­i­fes­tazione con­ti­nen­tale, giun­ta quest’anno alla sua ven­tunes­i­ma edi­zione, è sta­to il Cen­tro ril­e­va­men­to ambi­en­tale (Cra) di Sirmione, fonda­to dal com­pianto Euge­nio Zil­i­oli, oggi diret­to da Luca Fila e dai suoi col­leghi. Ma sig­ni­fica­tive restano l’attenzione e la sen­si­bil­ità che l’amministrazione comu­nale con­tin­ua a riv­ol­gere all’ambiente ed alle azioni di pro­tezione e val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio, allo sta­to del sis­tema fog­nario e depu­ra­ti­vo. Una rac­col­ta di «pun­ti» che nel 2000 ha con­vin­to la com­mis­sione euro­pea del­la Fee a con­seg­nare per la pri­ma vol­ta il ves­sil­lo blu alla cit­tad­i­na. Da allo­ra, sal­vo un anno, Sirmione ha fat­to cen­tro in tut­ti i restanti anni. I req­ui­si­ti pre­si in con­sid­er­azione sono i dati sulle acque di bal­neazione, il gra­do di fun­zion­al­ità degli impianti di , l’educazione ambi­en­tale in scuole e popo­lazione, la cura dell’arredo urbano, buono sta­to delle strut­ture alberghiere, pre­sen­za di servizi d’utilità e di soc­cor­so san­i­tario, aree pro­tette e uffi­ci infor­ma­tivi per il tur­is­mo, pre­sen­za di attiv­ità di pesca ben inseri­ta nel con­testo e altri para­metri. Sirmione si è poi impeg­na­to nel­la con­quista di un’altra bandiera euro­pea: quel­la del­la cer­ti­fi­cazione delle strut­ture ricettive.

Parole chiave: