sabato, Luglio 20, 2024
HomeAmbienteOrdinanza sicurezza balneare e navigazione Garda Veronese: disposizioni estive 2024

Ordinanza sicurezza balneare e navigazione Garda Veronese: disposizioni estive 2024

L’ente Comunità del Garda ha pubblicato l’ordinanza di sicurezza balneare e della navigazione per la zona del Garda Veronese. L’ordinanza, firmata dal Direttore dell’Area Infrastrutture, Trasporti, Lavori Pubblici, Demanio – Direzione Infrastrutture e Trasporti ing. Andrea Menin, ha l’obiettivo di garantire la sicurezza dei bagnanti e dei naviganti durante la stagione estiva 2024.

Disposizioni Generali e Stagione Balneare
L’ordinanza definisce il periodo della stagione balneare dal 15 maggio al 15 ottobre. Durante questo intervallo, le attività balneari, sportive e di intrattenimento sono permesse, con l’obbligo degli stabilimenti balneari di garantire un servizio di salvataggio adeguato.

Zone di Lago Riservate alla Balneazione
Le aree riservate alla balneazione comprendono gli specchi acquei lungo la costa tra Malcesine e Peschiera del Garda, con un limite di 100 metri dalla riva, seppur non segnalato da boe. In aggiunta, i concessionari devono posizionare gavitelli rossi per segnalare i limiti delle aree balneari e garantire la sorveglianza dei bagnanti durante l’orario di balneazione.

Sicurezza e Salvataggio
L’ordinanza impone la presenza di servizi di salvataggio continuativi e adeguatamente equipaggiati lungo le spiagge. Inoltre, in assenza del servizio di salvataggio, è richiesto che i comuni installino cartelli di avviso multilingue per segnalare la mancanza di sicurezza nelle aree balneabili. Le postazioni di salvataggio devono essere equipaggiate con dispositivi di primo soccorso, comunicazione e osservazione per garantire una risposta rapida in caso di emergenza.

Navigazione e Attività Nautiche
Durante la stagione balneare, è vietata la navigazione nelle acque riservate alla balneazione dalle 08:00 alle 20:00, ad eccezione di imbarcazioni a remi e mezzi di soccorso. L’ordinanza specifica anche le condizioni per l’uso di mezzi come SUP e windsurf, regolamentando attentamente la loro operatività per non interferire con la sicurezza balneare.

Limitazioni e Divieti Specifici
Le zone portuali e quelle ad alto traffico nautico sono interdette alla balneazione. Sono previste inoltre restrizioni notturne riguardo l’uso di apparecchi acustici per preservare la quiete pubblica. L’ordinanza mira a mantenere un equilibrio tra l’uso ricreativo del lago e la necessità di garantire la sicurezza e il rispetto dell’ambiente lacustre【4†source】.

Con queste misure, l’Amministrazione regionale del Veneto si impegna a proteggere sia i residenti che i numerosi turisti attesi durante i mesi estivi, promuovendo un ambiente sicuro e piacevole per tutti.

Per consultare l’ordinanza completa, è possibile scaricare il documento dal sito ufficiale della Comunità del Garda.

English Version
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video