Lunedì 21 novembre, gli alunni della scuola “San Giovanni” di Desenzano piantano alberi nel giardino del Centro sociale in via Castello

Per fare un albero…ci pensano i bambini della scuola materna “San Giovanni” di Desenzano del Garda

Di Redazione

In occa­sione del­la Gior­na­ta nazionale degli alberi, 140 bam­bine e bam­bi­ni del­la scuo­la mater­na par­i­taria “San Gio­van­ni” di Desen­zano del Gar­da, pianter­an­no tre gio­vani alberi nel gia­rdi­no del Cen­tro sociale sit­u­a­to su via Castel­lo. L’iniziativa è pro­pos­ta dall’Associazione Floro­vi­vaisti Bres­ciani in col­lab­o­razione con il Comune di Desen­zano — Asses­so­ra­to all’Ecologia e Ambi­ente.

Durante la mat­ti­na­ta, dalle 9.15 alle 11.30, i pic­coli alun­ni saran­no pri­ma coin­volti in una spe­ciale lezione dell’agronomo Gian­pao­lo Cipri­ani,  per apprez­zare l’importanza del pat­ri­mo­nio verde e di questi alberel­li che col tem­po crescer­an­no per diventare gran­di, ombrosi e preziosa fonte di ossigeno. I bam­bi­ni saran­no sud­di­visi in tre grup­pi e, dopo la breve spie­gazione eco­logi­co-ambi­en­tale, passer­an­no alla prat­i­ca, piantan­do cias­cuno un albero.

«Si trat­ta di un’iniziativa didat­ti­ca sem­plice, ma mira­ta – affer­ma Mau­r­izio Maf­fi, asses­sore all’Ecologia – che ha il suo pun­to di forza nel­la coop­er­azione tra comune, scuo­la, asso­ci­azione e floro­vi­vaisti. Le piante crescer­an­no con i bim­bi e, un domani, pas­san­do da questo gia­rdi­no i futuri adul­ti si ricorder­an­no di ques­ta gior­na­ta e del­la loro infanzia»

All’iniziativa parte­ci­pano la Coop­er­a­ti­va sociale Scuo­la di San Gio­van­ni, il Vivaio dei Moli­ni e la dit­ta Le For­bici — Il Gia­rdi­no.

La Gior­na­ta nazionale degli alberi è riconosci­u­ta dal­la Legge n. 10/2013  con l’obbiettivo di pro­muo­vere politiche di riduzione delle emis­sioni, la pre­ven­zione del disses­to idro­ge­o­logi­co e la pro­tezione del suo­lo, il miglio­ra­men­to del­la qual­ità dell’aria, la val­oriz­zazione delle tradizioni legate all’albero nel­la cul­tura ital­iana e la vivi­bil­ità degli inse­di­a­men­ti urbani. In tale occa­sione le scuole di ogni ordine e gra­do sono state invi­tate a orga­niz­zare  inizia­tive per pro­muo­vere la conoscen­za dell’ecosistema boschi­vo, la tutela del­la bio­di­ver­sità e il rispet­to delle specie arboree, anche ai fini del man­ten­i­men­to dell’equilibrio tra comu­nità umana e ambi­ente nat­u­rale, e di favorire l’adozione dei com­por­ta­men­ti quo­tid­i­ani ecososteni­bili.