Domani si consegna il premio di poesia

Un Grappolo d’oro per ricordare il «profe» Faccincani

05/10/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Si svol­ger­an­no saba­to mat­ti­na alle 10.45 in sala con­sil­iare le pre­mi­azioni del con­cor­so nazionale di Grap­po­lo d’oro, rasseg­na pro­mossa dal­l’Am­min­is­trazione comu­nale. Il pre­mio giun­to alla quat­tordices­i­ma edi­zione prevede tra le novità uno spe­ciale riconosci­men­to di ben­e­meren­za a per­son­ag­gi par­ti­co­lar­mente dis­tin­tisi nel cam­po del­la cul­tura e del­l’arte. La giuria pre­siedu­ta da Eras­mo Leso, pro­fes­sore alla facoltà di Let­tere del­l’ di Verona, ha deciso di asseg­nare il pre­mio alla memo­ria di Giuseppe Fac­cin­cani, gior­nal­ista, già capoc­ro­nista de L’Are­na e pres­i­dente del cena­co­lo di poe­sia di Verona, conosci­u­to da tut­ti i col­leghi gior­nal­isti come «il profe». A riti­rare la tar­ga in bron­zo, opera del­lo scul­tore Ser­gio Paset­to, sarà saba­to mat­ti­na la vedo­va del com­pianto col­le­ga. «In questo modo abbi­amo volu­to», spie­ga il con­sigliere con del­e­ga alla cul­tura Romano Brus­co, «ricor­dare la figu­ra di Fac­cin­cani apprez­za­to gior­nal­ista e uomo let­ter­a­to sem­pre vici­no al nos­tro mon­do del­la poe­sia». Un con­cor­so, il Grap­po­lo d’Oro, a caden­za bien­nale che pro­pone a fian­co delle due tradizion­ali sezioni in lin­gua ital­iana e dialet­to del Trivene­to quel­la a tema. Argo­men­to quest’ul­ti­mo incen­tra­to sul «Il Benà­co: bellez­za e ric­chez­za del­la sua ter­ra». Con­sis­ten­ti i pre­mi: ai sin­goli vinci­tori delle tre sezioni andrà un asseg­no di un mil­ione ed un grap­po­lo d’oro. Sei­cen­tomi­la lire per il sec­on­do, mez­zo mil­ione per il ter­zo e tre­cen­tomi­la lire per il quar­to clas­si­fi­ca­to. Una medaglia d’oro ver­rà invece asseg­na­ta al quin­to. In palio anche due pre­mi spe­ciali: la medaglia d’oro del pon­tefice Gio­van­ni Pao­lo II e la medaglia del pres­i­dente del­la Repub­bli­ca. Tut­ti gli atti del con­cor­so e i risul­tati delle ultime cinque edi­zioni ver­ran­no rac­colti in una spe­ciale pubblicazione.

Parole chiave: