Tre giorni di mercati, canti, cibi tipici e sfilate in costume

Un ospite al Natale tra gli olivi Arriva Ala, la città del velluto

08/12/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
a.p.

C’è chi la definisce il pri­mo paese veronese del Trenti­no o l’ultima local­ità trenti­na del Veronese. Ala è luo­go di con­fine: è ter­ra di Tren­to, ma van­ta cul­tura sal­da­mente rad­i­ca­ta nell’età del­la Serenis­si­ma. Durante il peri­o­do veneziano, era patria di rino­mati vel­lu­tai. Ed è appun­to col nome di «Ala cit­tà di vel­lu­to» che in ques­ta bel­la cit­tad­i­na del­la Val­la­ga­ri­na si pro­pone ogni anno, sul finire dell’estate, una lun­ga ker­messe cul­tur­ale gas­tro­nom­i­ca. Dall’anno pas­sato «Ala cit­tà di vel­lu­to» è scon­fi­na­ta in ter­ra veronese, a Dol­cé. Sta­vol­ta giunge anche in riva al Bena­co, pre­sen­tan­dosi per tre giorni al tra gli olivi di Gar­da. Oggi, domani e domeni­ca infat­ti, il pro­gram­mone natal­izio garde­sano pro­pone «Natale con la cit­tà di vel­lu­to»: ci saran­no il mer­cati­no dei prodot­ti tren­ti­ni, i can­ti corali, le sfi­late in cos­tume, gli spet­ta­coli fol­cloris­ti­ci e i piat­ti tipi­ci per pre­sentare al meglio i «cug­i­ni» del­la valle dell’Adige. Oggi alle 11 si inau­gu­ra la mostra mer­ca­to dei tren­ti­ni, des­ti­na­ta a restare aper­ta per tut­to il week­end. Sem­pre nel­la gior­na­ta odier­na in piaz­za ci saran­no i maestri di sci di San Valenti­no e Pol­sa che illus­tr­eran­no le carat­ter­is­tiche dei loro campi innevati e le tec­niche sci­is­tiche. Domani e domeni­ca, sia alle 15 che alle 17, doppia sfi­la­ta degli antichi vel­lu­tai di Ala, con spet­ta­coli davan­ti alla Losa, sul lun­go­la­go, e nel­la piaz­za del por­to. Sot­to il ten­done ris­torante per tut­ti e tre i giorni dalle 12 alle 14,30 e poi anco­ra a par­tire dalle 17 si servi­ran­no piat­ti tren­ti­ni del Set­te­cen­to, gli stes­si preparati nel cor­so di «Ala cit­tà di vel­lu­to», quan­do le ville del­la local­ità trenti­na si aprono ai vis­i­ta­tori buongustai.

Parole chiave: