Aperta al pubblico la torre: con quattromila lire si sale e poi si visita anche la Rocca

Via libera per tutti sull’Apponale

22/07/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Il sin­da­co Mal­ossi­ni appe­na rien­tra­to dalle ferie, gli asses­sori Mat­teot­ti (lavori pub­bli­ci) e Mari­no (cul­tura) e un Clau­dio Moli­nari che come «con­sigliere provin­ciale sem­plice» sta già trovan­do la sod­dis­fazione di pot­er essere più vici­no alla cit­tà da cui è par­ti­to. In più un tavo­lo con pas­tic­ci­ni e aperitivi.Questo il quadro uffi­ciale del­la pri­ma stor­i­ca aper­tu­ra al pub­bli­co del­la torre Apponale, avvenu­ta ieri mat­ti­na. Tut­ti gratis, ieri, in coma al mon­u­men­to medievale che spazia sul­la cit­tà. Da oggi — in grup­pet­ti da dieci (per sicurez­za) — le vis­ite coster­an­no 4mila lire, ma daran­no dirit­to a vis­itare anche la Roc­ca, il e le sue mostre. Un vei­co­lo cul­tur­ale-tur­is­ti­co che non è costa­to un granchè e che dovrebbe essere una car­ta vin­cente. Per i risparmiosi ogni ven­erdì res­ta esente ticket.

Parole chiave: