venerdì, Giugno 21, 2024
Mezzo miliardo per rifornire d'acqua le malghe sul Monte Baldo. La giunta della Comunità montana del Baldo ha approvato il progetto preliminare per la sostituzione e l'estensione di circa sei chilometri di tubature sul Monte Baldo.

Acqua alle malghe

Mezzo miliardo per rifornire d’acqua le malghe sul Monte Baldo. La giunta della Comunità montana del Baldo ha approvato il progetto preliminare per la sostituzione e l’estensione di circa sei chilometri di tubature sul Monte Baldo. Un intervento che interessa i Comuni di Caprino, Ferrara di Monte Baldo, San Zeno di Montagna e Brenzone. Dieci le malghe che potranno, alla fine, usufruire di acqua potabile: Cola Lunga, Zi-lion, Valdabin Sotto e Sopra, Monteselli La Pra, Basia-na, Valfredda di Centro, Valfredda Crocetta, Colonei di Caprino e Colonei di Pesina.Il progetto, elaborato dai tecnici dell’ente montebaldi-no, prevede la realizzazione di circa 4000 metri di nuove tubature e la sostituzione di altri due chilometri di condotte ormai usurate dal tempo. In alcuni casi i lavori consentiranno anche l’apertura di nuove strade di accesso ad alcuni dei baiti. Il costo complessivo dell’opera è di 550 milioni, che in parte dovrebbero essere finanziati con un contributo regionale. L’intervento, una volta realizzato, modificherà totalmente il sistema di distribuzione dell’acqua in una parte delle malghe della Comunità montana. Lo scopo è quello di rendere più vivibile l’ambiente montano e di permettere, in seguito, l’adeguamento igienico-sanitario dei baiti: un rè-, quisito indispensabile per la produzione in loco dei prodotti tipici, in particolare del formaggio Monte Veronese, e che soddisferebbe anche in parte le richieste avanzate a questo proposito dai malgari stessi.Antonella Traina

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video