sabato, Marzo 2, 2024
HomeAttualitàAgricoltura di montagna, fondi in arrivo
La Comunità montana Parco alto Garda bresciano finanzia una serie di interventi per il sostegno alle imprese. Obiettivo: modernizzare le aziende, con un occhio allo sviluppo dell’agriturismo

Agricoltura di montagna, fondi in arrivo

Interventi a sostegno dell'agricoltura verranno finanziati dalla Comunità montana in base alla disponibilità economica derivante dal finanziamento regionale della legge 7/2000. Ne dà comunicazione l'assessore Giampiero Zanetti. Si tratta di norme per aiutare aziende montane della Comunità Parco (da Salò a Limone, compresi Valvestino e Magasa), finalizzate al completamento di piccole operazioni o piani di sviluppo rurale. Il sostegno è articolato in diversi settori e la possibilità di ottenere contributi propone percentuali differenziate a seconda dell'intervento che si vuole effettuare. La serie di aiuti prevista parte dagli investimenti nelle piccole aziende agricole per realizzazione ed ampliamento di fabbricati rurali (con reclusione delle abitazioni), l'acquisto di impianti e attrezzature per le attività di trasformazione, conservazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, l'acquisto di attrezzature per la modernizzazione delle stalle, la modernizzazione del parco macchine e delle attrezzature per lavori agricoli, impianti di colture arbustive e arboree di particolare pregio, l'acquisto di riproduttori. In questo settore sono previsti aiuti anche per il miglioramento della produttività e funzionalità degli alpeggi e dei pascoli montani. Altro comparto all'attenzione è quello relativo alla riqualificazione e modernizzazione dei processi di trasformazione, conservazione e commercializzazione delle produzioni agro-zootecniche, con particolare riferimento al settore lattiero-caseario: conservazione, stagionatura, invecchiamento di prodotti trasformati, impianti per trasformazione e lavorazione dei prodotti, acquisto di mezzi di trasporto. Si passa poi allo sviluppo delle attività agrituristiche. Beneficiarie, in questo caso, possono essere le imprese iscritte alla Camera di Commercio che vogliono procedere alla ristrutturazione di fabbricati o acquistare impianti e attrezzature finalizzate all'attività turistica. Infine, sostegno è previsto per la manutenzione delle aree boscate o per piccole opere di sistemazione idraulico forestale. In questo caso, possono beneficiarne i comuni, cooperative, consorzi o enti morali. Le domande possono essere presentate all'Ufficio Agricoltura della Comunità montana (via Oliva, 32 a Villa di Gargnano. Telefono 0365-71449 o 0365-72108). Non ci sono limiti di tempo per la presentazione delle istanze; la graduatoria avrà una validità di due anni.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video